Varese-Torino 3-0, che botta!

15.01.2011 17:00 di Marina Beccuti   vedi letture
Varese-Torino 3-0, che botta!
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Il Torino, dopo dieci risultati utili consecutivi, cade malamente a Varese in una partita che non l'ha mai visto protagonista, se non nel primo tempo. Dopo il secondo gol gli uomini di Lerda sono crollati, soprattutto quelli dell'attacco dove Bianchi e Sgrigna non sono mai stati in grado di pungere sotto porta. Una sconfitta durissima da accettare, si vede che Lerda soffre questo gioco molto concreto, con pochi fronzoli, del Varese. Ma potrebbe essere una battuta d'arresto salutare per accelerare sul mercato, perchè se il Toro vuole combattere per la A urge di rinforzi.

Secondo tempo

Sono quattro i minuti di recupero. L'arbitro fischia pochi secondi prima questa partita già segnata.

Al 45' Torino vicino al gol della cosiddetta bandiera ma Pisano salva sotto porta.

Il Torino al 37' rimane in dieci per l'espulsione di De Vezze che compie davvero un brutto fallo. Quelli comunemento chiamati di frustrazione.

Il terzo gol è una questione di minuti, lo segna Concas al 35', al suo debutto con la maglia del Varese e nella serie B. Era entrato da un paio di minuti. Un debutto con i fiocchi che festeggia togliendosi la maglia. Ottima l'azione che ha portato alla segnatura. pesa l'errore di Budel, anch'egli appena entrato, ma non nel modo migliore come Concas. Possiamo parlare di crollo totale del Toro che dopo il secondo gol è scomparso dalla scena.

Al 32' Bassi salva la sua porta dal terzo gol raggiungendo un pallone difficilissimo calciato da Carrozza.

Al 29' ci prova Garofalo con un gran tiro che va di poco sopra la traversa.

Al 28' esce De Feudis ed entra Budel, alla sua prima presenza in granata. Entra anche Gasbarroni al posto di Lazarevic.

Al 25' ancora il Varese in attacco.

Al 22' mischia nell'area dei biancorossi dove cade Pellicori che però, essendo in fuorigioco, non ottiene il calcio di rigore. La partita rimane piuttosto bruttina ed il Toro non riesce a rendersi pericoloso in attacco. Molto isolato Bianchi, avrebbe bisogno delle puntate del Gas. Anche Sgrigna si è perso dopo qualche puntata in attacco dei primi minuti della partita.

Ammonito anche D'Ambrosio. Nel frattempo viene espulso anche mister Sannino del Varese per proteste. Voleva il rosso per il difensore granata. Ora a dirigere i padroni di casa c'è l'ex bomber della Fiorentina Ciccio Baiano, vice di Sannino.

Lerda chiama Bianchi per impartirgli ordini tattici.

Nota di colore su Sannino. Il mister del Varese emigrò da piccolo a Torino e qui divenne tifoso granata.

Ammonito De Vezze per un pestone dato ad un avversario a palla ormai persa.

Al 9' Pellicori rileva Stevanovic.

Al 7' il Varese va vicino al tris con Carrozza che colpisce il palo.

Lerda manda a scaldare Budel, Pellicori e Gasbarroni, urge qualche cambio tattico. Uno dei primi ad uscire dovrebbe essere Stevanovic non positivo finora.

Al 3' raddoppio del Varese con Dos Santos, su perfetto passaggio di Zecchin.

E' cominciata la ripresa.

Si chiude la prima frazione di gioco con il vantaggio dei padroni di casa. Negli ultimi minuti il Varese era stato più pericoloso, anche se il Torino aveva fatto qualcosa in più in zona offensiva. Tuttavia Bianchi non è stato sempre presente in zona d'attacco ed è parso troppo nervoso. Sgrigna è parso più reattivo rispetto a Padova.

Primo tempo

Al 46' Varese in vantaggio con Frara, gran tiro il suo, veloce e potente, calciato dalla distanza. Frara è un ex ragazzo della Juventus.

Due i minuti di recupero.

Al 41' nuovo pericolo dalle parti di bassi.

Tecnicamente la partita è piuttosto scarsa, le due squadre manovrano velocemente, alla ricerca dell'errore avversario per sorprenderlo.

Al 32' Ebagua pericoloso in attacco, questa è la migliore occasione da gol per il Varese.

Al 29' il Varese va vicino al vantaggio, è bravo Bassi a bloccare. Stessa situazione al 30'. I padroni di casa stanno crescendo.

Il pubblico si spazientisce perchè l'arbitro spezzetta troppo il match.

Al 20' esce in barella Neto Pereira. Il brasiliano può comunque continuare.

Al 13' va vicino Sgrigna al vantaggio, si salva il portiere in corner. Il numero uno del Varese è molto insicuro nelle prese.

Bianchi si innervosisce perchè gli avversari picchiano duro su di lui.

All'8' prima palla gol per il Torino, il tiro è di Garofalo, il portiere è sorpreso ma si salva sulla linea. In precedenza la partita non ha dato spunti particolari.

E' cominciata la partita. Bella giornata all'Ossola di Masnago. Budel va in panchina, formazione come previsto alla vigilia. Il Varese sono due anni che non perde in casa. Mille i tifosi del Toro al seguito della loro squadra.

 

Tabellino

Marcatori: 46' Frara (V, 3' st. Do Santos (V), 35 st. Concas

 

Varese: 4-4-2: Zappino, Pisano, Pesoli, Dos Santos, Pugliese, Carrozza (Nadarevic), Corti, Frara, Zecchin (Osuji), Ebagua, Neto Pereira (Concas). A. disp. Moreau, Camisa, Armenise, Osuji, Concas, Nadarevic, Cellini. All. Sannino

Torino FC (4-2-3-1): Bassi; D'Ambrosio, Pratali, Ogbonna, Garofalo; De Feudis (Budel), De Vezze; Lazarevic (Gasbarroni), Sgrigna, Stevanovic (Pellicori); Bianchi. A disposizione: Morello, Rivalta, Budel, Zanetti, Belingheri, Gasbarroni, Pellicori. Allenatore: Lerda.

Ammoniti: Zecchin, Ebagua, Concas, Do Santos (V); Ogbonna, De Vezze, D'Ambrosio (T)

Espulsi: De Vezze (T)

Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa