Un minuto di silenzio per ricordare la strage di Via D'Amelio

19.07.2012 16:58 di Marina Beccuti   vedi letture

Vent'anni fa proprio a quest'ora, un'autobomba fatta saltare in Via D'Amelio, uccideva il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta. Una strage che ancora oggi non ha trovato i mandanti e che continua a mietere polemiche per quella che ormai è diventata la famosa trattativa tra stato e mafia. Ma noi oggi vogliamo ricordare solo il sacrificio di Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta, di Giovanni Falcone, ucciso un mese prima con un'altra strage, quella di Capaci. Perchè l'Italia non dimentichi mai i suoi uomini veri, non eroi, semplicemente uomini, professionisti che non sono mai scesi a patti con la criminalità, ma l'hanno combattuta per donarci un'Italia diversa. Purtroppo il nostro paese è peggiorato, proprio perchè sono mancati uomini del calibro di Giovanni e Paolo. Per questo non dobbiamo dimenticarli mai. Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, grazie per averci fatto sognare un paese diverso, libero, legale, serio!