Toro, Morello para la palla della vittoria

14.02.2010 11:24 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, Morello para la palla della vittoria
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Partita sofferta ma vincente quella dei granata che espugnano il campo dell'Albinoleffe di Mondonico.



Era un avversario che faceva pura e nelle tabelle varie in ottica promozione questa partita era contrassegnata dalla lettera X, quindi i tre punti messi in carniere oggi sono importanti, anzi molto importanti.



Le note positive della partita vengono dai debuttanti o quasi Antonelli (peccato per l'infortunio) e Scaglia, ma soprattutto da Morello il portiere arrivato al posto di Calderoni e che para il rigore che fa la differenza.



Arbitraggio sui generis quello di Baracani che dispensa ammonizioni quando si sente offeso e ignora sui calcioni che gli azzurri di Bergamo rifilano a tutto spiano, ne fa le spese Pestrin (ancora ottima la sua partita) che diffidato salterà il prossimo match.



C'era il rigore a favore dei granata meno quello per gli "Albini", ma il vice Sereni ha messo tutti a tacere ... che soddisfazione!



Ma come funziona bene questa rivoluzione messa in piedi da Cairo e Petrachi, ma che bella squadretta che è il Toro adesso, tutti bene, certo chi più e chi meno ... tutti tranne uno: Leon.



Irritante la sua prestazione. Entrato al 22' minuto sbaglia tutto anche i controlli più elementari per almeno 15 minuti, quando riesce finalmente ad effettuare un passaggio degno di questo nome ... in pratica il Toro ha giocato in dieci uomini l'ultima parte del secondo tempo.



Ottimo invece l'impatto sulla partita di Barusso, un autentico gladiatore che corre come un matto e lo si vede che ha una voglia matta di recuperare il tempo perduto. Certo un po' "grezzo" nei movimenti, ma efficace ... e che cuore!



Perdono Sassuolo, Cesena e Ancona, mantengono il passo Brescia, Empoli e Grosseto ma la classifica che sembrava chiusa lo scorso turno lascia nuovi spiragli alla speranza, la zona Play-off rimane a quattro punti ma quella per la promozione diretta scende a otto ed il segnale lanciato dal Sassuolo fa ben sperare ... sentono la pressione e perdono in casa contro il Gallipoli in crisi.



I giochi non sono ancora chiusi.






GMC