Toro, la prova del nove

13.02.2010 10:08 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, la prova del nove
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Colantuono definisce Mondonico ' l 'ultimo degli strateghi', cui tutti i giovani allenatori guardano con ammirazione.



Ma Colantuono non è certo l'ultimo dei mohicani ed a Bergamo non mancherà di trasmettere grinta ai suoi. Piu' del solito perchè il Toro ha bisogno di Bianchi come acqua nel deserto,



e domenica il bomber-capitano, dopo 24 partite sempre presente, dovrà fermarsi causa squalifica.



Infortunatosi anche Salgado, Colantuono sdoganerà il marocchino dalla cadenza veronese Arma, finora leone in gabbia, o meglio leone in panchina.



In difesa Loria ( per domani capitano) sarà affiancato da Zoboli, gli esterni 'Made in South-Italy, D'Ambrosio e Garofalo avranno invece davanti a loro compagni diversi dalla gara col Brescia.



Antonelli e Scaglia scalpitano, ed almeno uno dei due potrebbe prendere il posto di Gasbarroni e/o Leon.



Anche Pià rischia il posto, perchè la tentazione di affiancare Barusso a Pestrin, per liberare da compiti di quantità il genio di Genevier è troppo forte.



Il Napoleone di Grenoble dopo la non esaltante gara col Brescia ('gli ho detto che aveva giocato suo fratello- gli ha sussurrato tra il serio ed il faceto il Direttore Petrachi nei giorni scorsi),



avrà ancora una chanche, anche se Gorobsov scontata la squalifica,, non vorrebbe fare tutta la stagione la riserva di Genevier.






ALESSANDRO COSTA