Toro, da Dou Dou a Djedje?

10.07.2010 19:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, da Dou Dou a Djedje?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Qui ci si sforza di inventarsi qualche cosa di nuovo tutte le mattine, si sonda, si telefona, si legge ... in realtà di novità rilevanti sotto il sole ce ne sono proprio pochine.



Come dicevamo ieri, da Petrachi ci si aspettava una partenza da scattista, ma non possiamo nemmeno fargliene una colpa perchè l'eliminazione all'ultimo turno dei Play-off lo ha lasciato "appeso" per troppo tempo.
Le trattative che richiedevano investimenti sono state annullate e ora bisogna dare spazio alla fantasia, perchè con il pungno di milioni che il Toro si ritrova nelle sacocce bisogna pagare gli stipendi, cari e salati, ai giocatori e le "sterline" da tirare fuori non sono poche.



Di soldini poi in giro ce ne sono proprio pochi e quindi nemmeno i due gioiellini granata, Bianchi ed Ogbonna stanno trovando estimatori in grado di spendere, insomma siamo alle solite valutazioni da Monte dei Pegni, dove quando vai ad impegnare ti danno 4 lirette, ma se vuoi comprare devi tirare fuori cifre con tanti zeri ... in Euro.



Garofalo vuole tornare ma prima devi fare fuori Rubin, Genevier pure ma c'è Gorobsov da piazzare, Di Michele è una cambiale da circa 140.000 Euro mese contributi inclusi (850x2:12), sponsor pochi, soldi TV da ridere, abbonamenti un'incognita, incassi al botteghino vista l'aria prevedibilmente scarsi ... mettici anche i volantini e la contestazione latente ... fare il calciomercato del Toro deve essere (con sto caldo poi) un'impresa titanica, come quella di riconquistare il cuore di una donna che non ti vuole più ... impossibile!



Il nuovo corso prevede una serie di giocatori mai visti e sentiti che verranno a provare in ritiro a Norcia ... dopo Dou Dou oggi si parla di DjeDje già ci sarebbe materia per farsi prendere per i fondelli, ma magari chissà il ragazzo merita e, siamo onesti, dopo aver visto cose che voi umani non vedrete mai, i tifosi del Toro potrebbero trovare qualità inaspettate in chiunque.



Su Norcia poi ci sarebbe parecchio da dire ... sembra che ci si vada a nascondere sempre più lontano.
Ma chi ci andrà a Norcia a vedere una non squadra? Il giocatore che ieri si allenava, lo vedremo partire alla mattina dopo con il foglio di trasferimento presso un'altra caserma e allora con che stimolo ti vai a vedere un allenamento o un'amichevole?



Bisognava avere il coraggio di riscattare i buoni, cioè Scaglia e Garofalo indipendentemente da chi si sarebbe venduto e insieme al ritorno di Abbruschetta - oggi segno una doppietta così starete zitti - bisognava prender una punta forte ... tipo un Paloschi o meglio ancora un Pellissier e sarebbe già tutto finito e gli altri tremerebbero.



Invece ... sarà un'estate caldissima, non ci sono più le mezze stagioni, qui una volta era tutta campagna ... insomma il solito refrain le solite cose da Toro ... a meno che San Petrachi...!?






GMC