Toro, allegria

21.05.2011 17:58 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, allegria
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Mariani

Tutto in linea ... prassi rispettata ... obiettivo fallito!

Sinceramente non ci si aspettava nulla di diverso da questo Toro che ci mette si tanta buona volontà, ma che per mille motivi + uno non riesce mai a concretizzare nulla e si ritrova a pedalare sempre in salita.

Il fallimento stagionale è dietro l'angolo e se pensiamo che la botta finale la potrebbe dare proprio quel Novellino tanto bistrattato (con molte ragioni) quando era allenatore del Toro, non c'è da essere molto allegri.

Solita partita, solito Lerda che se è vero che non ha più perso da quando è tornato a rivestire il ruolo di allenatore capo della truppa e anche vero che vive il match seguendo uno schema rigido e con zero fantasia.

L'Empoli azzecca il tiro imparabile e si rende pericoloso troppe volte, quello che annichilisce però il tifoso che guarda la partita è la sterilità, l'approsimazione della manovra ... noi fai in tempo a recuperare la palla dopo uno scampato pericolo che l'hai già persa.
Ad un certo punto avremmo voluto vedere tutte le bocche da fuoco granata in campo per cercare il gol Play off ed invece abbiamo assistito al solito schemino, fuori Gabionetta dentro Pagano, fuori Iunco e dentro Sgrigna, fuori De Vezze e dentro Budel ... dite la verità potreste anche voi dire quando e chi subentrerà tanto è scontato il Lerda-Pensiero.

E adesso tutti a guardare Padova Livorno nella speranza che pareggino o che vinca il Padova, in modo tale da poterlo battere la prossima e tornare davanti ... passateci l'espressione "classica" ... che palle!

La matematica non da il Toro ancora morto, il limite di sopportazione però è stato valicato tanto tempo fa.
Cairo pensava che con un allenatore figlio del Fila, emergente ed un manipolo di buoni giocatori fosse possibile centrare agevolmente la serie A ... purtroppo, se dovesse finire come sembra, anche questa volta sono stati sbagliati i calcoli.

Giocatori un po' presuntuosi, allenatore che vede solo i suoi pupilli ... Gabionetta titolare fisso lascia tutti un po' stupiti, persino Sgrigna che si è visto messo in un angolo dopo aver giocato fuori ruolo tutto il campionato è l'esempio eclatante.
Non che il brasileiro giochi male ma ad esempio, Pagano visto in una fugace apparizione come seconda punta non aveva fatto male, insomma è vero che per avere ancora possibilità non bisognava perdere ma se non si vince mai dove si vuole andare?

I commenti di chiusura sono inevitabilmente rimandati a dopo Padova-Livorno certo che il morale è piuttosto basso e il Toro tutto vivrà queste ore in sospeso ... campionato finito o ancora possibilità di giocarsela?

Con Samp, Brescia e Bari che scendono in B ci sarà poco da divertirsi il prossimo anno senza dimenticarsi che Cairo dopo aver preso svariatissimi calci nel sedere metaforici ha già detto che il prossimo anno i grani (anche quei pochi) ce li metterà qualcun altro.

Come diceva il Mike nazionale ... ALLEGRIA!

 


GMC