Torino, tante motivazioni per uno scatto d’orgoglio

03.07.2020 07:49 di Redazione TG   Vedi letture
Fonte: G.Longari per Tmw
© foto di Image Sport
Torino, tante motivazioni per uno scatto d’orgoglio

Nessuna occasione migliore per lasciarsi alle spalle la serata nefasta contro la Lazio. Il Derby della Mole offre al Torino un’opportunità unica per riacquisire fiducia nei propri mezzi rilanciandosi verso un finale di stagione diverso rispetto all’anonimato attuale, con l’obiettivo di cercare di dare senso ad una stagione negativa sotto tutti i punti di vista. Fare punti allo Stadium accompagnerebbe i ragazzi di Longo alla delicata sfida salvezza successiva contro il Brescia con rinnovato entusiasmo, senza pensare all’ipotesi remota di mettere i bastoni tra le ruote agli avversari di sempre nella volata scudetto. Uno scatto d’orgoglio rivaluterebbe l’interezza della stagione e regalerebbe un sorriso alla proprietà Cairo, che conta un solo successo nelle stracittadine disputate nel corso della sua presidenza. La valenza sarebbe doppia anche in questo senso, specie dopo l’ennesima contestazione da parte dei tifosi nei confronti del massimo dirigente granata. Infine, una motivazione ulteriore, potrebbe essere rappresentata dalla volontà di convincere il nuovo board dirigenziale in vista della stagione che verrà che mostra eloquenti segnali di rivoluzione. Insomma tante spinte emotive per tirare fuori dal cilindro spirito d’appartenenza ed orgoglio. In fondo, l’ambiente Torino non chiede che questo.