Torino CF, L'Alba suona la sveglia alle granata

Ultima amichevole prima dell'esordio in campionato con le granata sconfitte per 1-0 dalle longarole
17.09.2012 11:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Torino CF, L'Alba suona la sveglia alle granata
TUTTOmercatoWEB.com

TORINO – ALBA 0-1
Torino (5-3-2): Ozimo (26’ st Scalvazio); Favole S., Vallotto, Welter, Capra, Praticò (1’ st Crisantino); Pisano, Barberis, Malara (17’ st Cena); Grassino (24’ st Malara), Ponzio. A disp.: Nicco. All.: Nicco. Alba (4-2-3-1): Cazzato; Manassero, Bevilacqua, Ballocco, Rizzo; Vaschetto, Ravina; Cattaneo, Pisano, Sacco; Luciano. A disp. (entrate nella ripresa): Belli, Bussi, Gavarino, Casetta, Mascarello, Cadar, Cerutti. All.: Dalei. ARBITRO: Galdaresi di Torino.
MARCATRICE: 2’ pt Cattaneo.
Ultima amichevole pre-campionato che non sorride al Torino e lascia qualche preoccupazione in casa granata, nonostante la squadra non potesse contare su un totale di dieci calciatrici tra le convocate in Nazionale e le infortunate. Contro l’Alba, neopromessa in A2, il Torino cade 1-0 in una partita in cui prova un nuovo modulo, subendo la rete albese ad inizio partita dopo solo due minuti di gioco con Cattaneo che supera Ozimo con un tiro dal vertice destro dell’area di rigore indirizzato sul secondo palo. Nicco prova il 5- 3-2, ma la squadra sembra fin da subito faticare nel trovare i giusti automatismi difensivi. La reazione dopo la rete subita non è di quelle che ci si aspetterebbe da una squadra di serie A ad una settimana dall’inizio del campionato, troppo molli le ragazze in campo. Vallotto al 15’ su punizione dalla trequarti trova la respinta del portiere in angolo, al 21’ su calcio d’angolo nuovamente Vallotto cerca di pareggiare con un colpo di testa fuopri misura. Al 31’ bella azione sulla destra di Stefania Favole che scambia con Grassino per poi andare alla conclusione che sfiora la traversa. Nella ripresa al 3’ torna a farsi vedere l’Alba con una rovesciata di Cattaneo su cui Ozimo fa buona guardia. Al 9’ Ponzio si fa recuperare al momento della conclusione in buona posizione e questa è l’ultima occasione della partita. Una settimana per riordinare le idee e poi sabato la prima prova d’esame contro il Riviera di Romagna.