Riforma dei campionati, i top club vogliono più gare internazionali

Nesusbna proposta ufficiale dall'assemblea dell'ECA a Malta ma entro il 2024 le società più ricche vogliono giocare più all'estero che in campionato
07.06.2019 14:51 di Federico Danesi   vedi letture
Riforma dei campionati, i top club vogliono più gare internazionali
TUTTOmercatoWEB.com

Al termine dell'Assemblea ECA a Malta, i vertici dell'associazione hanno fatto il punto sulle loro proposte per le riforme di campionati e coppe europee dal 2024, anche se di concreto per ora in pubblico non hanno ancora presentato nulla. In particolare Andrea Agnelli, presidente dell'ECA, nella conferenza stampa finale ha spiegato come diversi club arrivati alla riunione scettici sono rimasti in realtà colpiti dal progetto e, a suo dire, hanno cancellato le loro perplessità: “Nulla è ancora scritto, nulla è sicuro e molto deve essere discusso. Questo è un lungo processo e in fondo parliamo del 2024. Dobbiamo aspettare qualche mese. Ieri e oggi è stato solo l'inizio del confronto”. Prossimo appuntamento a Nyon nel mese di settembre: “Là condivideremo i nostri punti di vista. L'obiettivo è indirizzare nel migliore dei modi il calcio europeo. Siamo aperti a un confronto trasparente con tutti e vogliamo la soddisfazione di tutti”. A fare un'indicazione è stato l'ex portiere Edwin van der Sar, oggi dirigente dell'Ajax e vice presidente ECA: “L'obiettivo è giocare più partite internazionali. Bisogna trovare un accordo, un equilibrio, compatibilmente col calendario internazionale”.