Ribalta Sanchez vuole stupire

04.01.2009 15:22 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Tuttosport

Ribalta Sanchez, il neo capo degli osservatori granata, si è presentato al Tuttosport: "E’ un onore essere il responsabile degli osservatori, soprattutto sono contento di continuare a lavorare per un ds bravo come Pederzoli (i due sono stati insieme al Liverpool, ndr). Il Torino ha un passato glorioso e un futuro ambizioso. Pederzoli mi ha spiegato i progetti di Cairo, mi ha trasmesso l’entusiasmo del presidente. E quando ho parlato anch’io con Cairo sono rimasto subito stupito dalle sue forti motivazioni".

Ribalta Sanchez è spagnolo di Barcellona, ha solo 28 anni e tifa per l'Espanyol, un club simile al Torino che, in fatto di successi, è secondo rispetto alla Juve, però: "I tifosi del Barcellona nella mia città sono un mare, mentre a Torino la maggioranza è granata. Quando avevo 11 anni venni a Torino per un torneo e la mia squadra batté la Juventus. Quasi tutti i miei compagni volevano la maglia della Juve. Io no, comprai quella del Toro. E la conservo ancora. Era destino".

Sanchez è considerato uno dei più giovani talent scout emergenti in Europa, anche se sognava di fare il calciatore: "Ero nel vivaio dell’Espanyol, poi un infortunio mi bloccò. La mia passione per il calcio era così tale che studiai da ds. Giro il mondo per arricchire il mio database, tuttavia ce ne vorrà ancora per raggiungere quello di Pederzoli".