Rebus attacco e non solo, il Torino ha anche un obiettivo per il centrocampo

07.12.2012 09:18 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Antonio Vitiello per TMW
Rebus attacco e non solo, il Torino ha anche un obiettivo per il centrocampo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La pesante battuta d'arresto contro la Juve nel derby non ha portato nulla di positivo in casa Toro. I malumori di alcuni giocatori continuano e soprattutto nel reparto avanzato ci sono le maggiori perplessità. Sgrigna e Sansone non sono felici delle loro situazioni, Bianchi stenta a rinnovare ormai da mesi ma il problema fondamentale è che si segna sempre meno. La lucidità sotto porta viene a mancare anche a causa del gioco di Ventura che coinvolge molto gli esterni, bravi ad inserirsi ma spesso stanchi quando arrivano sotto porta. L'idea quindi è non solo di rinforzare il parco attaccanti ma anche il centrocampo, magari con un giocatore che possa mettere le punte nelle condizioni di andare rete con maggiore semplicità. Un faro del centrocampo potrebbe arrivare dalla Sampdoria. Secondo le ultime di mercato i blucerchiati potrebbero mettere sul mercato Fernando Tissone, tornato a titolo definitivo in Italia dopo la buona esperienza al Maiorca in cui la passata stagione ha totalizzato 26 presenze. In questa prima parte di torneo non si è ritagliato lo spazio che immaginava e sta facendo fatica ad imporsi nella Samp di Ferrara. Il tecnico lo schiera solo in casi di emergenza e lo testimoniano i 400 minuti giocati in tre mesi e mezzo.

L'argentino tra l'altro ha un contratto in scadenza a giugno che difficilmente verrà rinnovato, proprio per questo il Torino potrebbe farci un pensiero e imbastire una trattativa con la dirigenza ligure. La soluzione potrebbe essere quella di un prestito con diritto di riscatto a giugno oppure inserire nell'affare un attaccante in esubero e che in granata reclama maggiore spazio. A Ferrara piace molto Sansone ma Ventura seppur lo schieri con il contagocce vorrebbe tenersi in rosa un talento importante piuttosto che regalarlo ad una diretta avversaria per la salvezza. La società di Cairo in attesa di sbrogliare la matassa sul mercato dovrà portare a casa qualche punto in più nelle ultime giornate del 2012. Domenica arriva il Milan e Ventura sogna lo sgambetto al diavolo per rialzare il morale della squadra, sotto i tacchi dopo la batosta con la Juve.