Pasquale: “Con la vittoria sulla Lazio abbiamo dato continuità alle ultime prestazioni”

08.12.2013 20:49 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Pasquale: “Con la vittoria sulla Lazio abbiamo dato continuità alle ultime prestazioni”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La vittoria con la Lazio è importante perché avete dimostrato che state crescendo e riuscite a scalare la classifica?

“Sì, abbiamo dato continuità ai risultati delle settimane passate. Era importante oggi scendere in campo e dare tutto in modo da portare a casa i tre punti che permettono tra virgolette di respirare e di preparare nella prossima settimana un’altra partita che sarà altrettanto difficile”.

 

Unico neo la troppa sofferenza nel secondo tempo?

“Nel secondo tempo la Lazio ci ha chiusi nella nostra metà campo, però ci siamo comportati da squadra e retto benissimo ai palloni che loro buttavano in avanti cercando qualche spizzata per arrivare in porta. Noi ci siamo chiusi bene e siamo ripartiti quando ne avevamo la possibilità, sicuramente avremmo potuto chiudere prima la partita, ma così non è stato e quindi abbiamo sofferto fino al novantesimo”.

 

L’essere riusciti a non subire gol è una cosa dalla quale dovrete ripartire?

“Certo, si è parlato tanto nelle scorse settimane di punti persi per strada purtroppo per disattenzione nostra, ma anche per torti subiti, però bisogna resettare tutto e ripartire dai punti che abbiamo e lavorare”.

 

L’aver dovuto cambiare modulo a pochi minuti dall’inizio può essere una spiegazione del fatto che nella ripresa vi siete un po’ troppo chiusi in difesa, è mancato il trequartista che aiuta a tenere alto il baricentro?

“El Kaddouri ha avuto un problema fisico e già in settimana non stava benissimo e oggi ha voluto provare a scendere in campo, ma non ci è riuscito poiché ha sentito fastidio durante il riscaldamento. Durante la partita abbiamo eseguito le cose che avevamo provato in settimana e con El Kaddouri o con Basha in campo avrebbe dovuto cambiare pochissimo e Migjen ha cercato di fare quello che poteva. Siamo stati bravi nel chiudere gli spazi, a ripartire, a creare azioni pericolose e soprattutto ad andare in vantaggio e a mantenerlo”.

 

Come sta vivendo il ballottaggio per un posto con D’Ambrosio e le voci che circolano sulla cessione di Danilo a gennaio?

“Le voci di mercato riguardano D’Ambrosio e il presidente e saprà Danilo che cosa deve fare, io non metto bocca anche perché sono arrivato da pochi mesi al Torino e non conosco la situazione, le parti sapranno che cosa devono fare e stanno lavorando per trovare la soluzione migliore e vedremo nei prossimi giorni che cosa succederà”.

 

Lei come si sta trovando al Torino?

“Mi sto creando il mio spazio e sto cercando sempre di più di entrare nell’ottica di come gioca la squadra, ci ho messo un pochino, però adesso che sto iniziando a capire bene spero di continuare così”.

 

Domenica affronterà la sua ex squadra, sarà una partita particolare?

“Bisogna andare a Udine e fare la partita e cercare di portare a casa punti importanti e se fosse possibile mantenere almeno il distacco”.

 

E se non giocherà Di Natale sarà meglio.

“(Sorride, ndr) Recupera, sicuramente recupera”.