Padova-Torino 1-1, super Bianchi regala un punto importante

08.01.2011 22:34 di Marina Beccuti   vedi letture
Padova-Torino 1-1, super Bianchi regala un punto importante
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Non si può dire sia stata una partita brillantissima, soprattutto nel primo tempo, mentre il secondo è stato migliore perchè entrambe le squadre hanno cercato la vittoria. Chi si aspettava un gol di Succi o Vantaggiato è rimasto spiazzato dalla rete, diciamo pure fortunosa, di Legati. Mentre Bianchi ha subito firmato con una rete superlativa il suo ritorno in campo. Questo per il Toro è il decimo risultato utile consecutivo, equilibrato con cinque pareggi e cinque vittorie. Possiamo dire che i dubbi che Lerda poteva avere dopo la sosta sono stati dissipati da una prestazione tutto sommato positiva.

Secondo tempo

Al 49' ultimo tiro della partita per il Padova, ma Bassi è attento. Qui finisce il match che decreta un pareggio tutto sommato giusto.

Sgrigna viene ammonito ma il fallo non era da giallo.

Quattro i minuti di recupero.

Al 42' esce di forza oltre l'area Bassi su Vantaggiato.

Adesso la visibilità è al minimo perchè la nebbia è fitta.

Al 41' doppio cambio Stevanovic rileva Lazarevic, esce Succi per Italiano.

Al 39' tiro insidioso di Vantaggiato da punizione, tiro molto vicino alla rete di Bassi.

Ammonito Rivalta.

Al 36' Succi va vicino al gol.

Al 31' esce il CAMPIONE, BIANCHI, segna un gol che da solo vale il prezzo del biglietto. STREPITOSO. Il capitano è tornato. Ci ha messo un tempo e mezzo per scaldarsi, ma la classe fa sempre la differenza. E' il suo ottavo gol in questo campionato.

Al 28' ancora Bianchi di testa mette a lato.

Al 27' ci prova Bianchi che di testa va vicino al pareggio.

Al 25' doccia fredda per il Toro perchè il Padova va in vantaggio con Legati, al suo primo gol con la maglia dei veneti. E' fortunato il giocatore che si trova sul piede una palla sporca che deve solo mettere in rete.

Mentre scende la nebbia all'Euganeo, la partita si velocizza.

Gasbarroni prende una brutta botta al ginocchio, ma può riprendere.

Fa troppo il furbo Succi che continua a cadere in area, come al 16',  ma Stefanini sta arbitrando molto bene e non casca nel tranello, anche perchè Ogbonna anticipa sempre alla grande l'avversario.

E' pronto Gasbarroni. Al 14' entra il Gas per Belingheri.

Al 9' Succi cade in area, ma Rivalta è stato bravo a sbrigare la situazione senza fare fallo.

All'8' esce El Shaarawy per infortunio, al suo posto Di Nardo.

Al 2' il Padova reclama un rigore per presunto fallo di Di Cesare, in realtà è Vantaggiato che si attacca al difensore granata e scivola.

E' cominciato il secondo tempo. Nessun cambio da ambedue le parti.

Primo tempo

Non è stata una partita brillante da ambedue le parti in zona d'attacco. Il Torino ha giocato troppo alto rispetto a quello che si era raccomandato Lerda alla vigilia del match.

Dopo un minuto di recupero l'arbitro chiude il primo tempo a reti inviolate.

Fa tremare Bianchi che viene toccato duto e prende una botta alla gamba appena guarita. il bomber zoppica ma si riprende.

Al 38' si fa vedere Sgrigna che va vicino al gol con un bel tiro sotto porta dalla traiettoria insidiosa.

Prima occasione da gol per Rolandino al 37' che non arriva su un lancio di super Lazarevic.

L'attacco del Toro è un po' confuso, Sgrigna non è ancora entrato nel vivo del gioco, mentre sale il ritmo di Bianchi che si appoggia a Belingheri, addirittura più avanzato di lui in alcune occasioni.

Al 27' ammonito Di Cesare ingiustamente, ma il pubblico continua a fischiare chiedendo l'intervento dell'arbitro che alla fine c'è cascato.

Al 26' Bassi para una punizione insidiosa di Vantaggiato. Grande la prestazione di El Shaarawy.

Le due squadre si affrontano a viso aperto, il gioco a tratti è duro. Bianchi non è ancora entrato nel vivo del gioco, ma è normale visti i suoi 56 giorni di assenza.

Al 12' Succi tira alto, ma il tiro è potente ed insidioso.

Al 10' protesta Vantaggiato per essere stato messo giù al limite dell'area da Di Cesare, l'arbitro sorvola e non concede la punizione. Faccia a faccia tra i due, ma è parso che il padovano abbia cercato la caduta.

Lazarevic è il più ispirato tra i suoi, deve essere marcato stretto dai padovani.

Partiti.

Un minuto di silenzio per ricordare Bearzot e il soldato Miotto.

Il Torino riprende la stagione con questa trasferta insidiosa a Padova, partita valida per l'ultimo turno del girone di andata del campionato di serie Bwin. La novità più importante per il Torino è il ritorno di Bianchi, costretto a giocare a tempo pieno per le defezioni di Iunco e Pellicori, infortunati. Il bomber granata, pur non essendo nel massimo della forma perchè fermo da due mesi, scalpita per tornare in campo e Lerda l'ha accontentato. Attenzione nel Padova all'ex Vantaggiato che in Veneto ha ritrovato la forma. In panchina c'è Comi, vista l'assenza contemporanea di Iunco e Pellicori.

 

Tabellino

Marcatori: 25' st Legati (P), 31'st  Bianchi (T)

Padova 4-3-1-2: Cano; Crespo, Cesar, Legati, Renzetti; Gallozzi (Cuffa), Jidayi, Bovo; El Shaarawy (Di Nardo), Succi (Italiano), Vantaggiato. A disp. Agliardi, Trevisan, Cappelletti, Italiano, Cuffa, Rabito, Di Nardo. All.Calori

Torino: 4-2-3-1: Bassi, Rivalta, Di Cesare, Ogbonna, Garofalo, De Vezze, De Feudis, Lazarevic (Stevanovic), Belingheri (Gasbarroni), Sgrigna, Bianchi. A disp. Morello, D'Ambrosio, Zanetti, Comi, Gasbarroni, Obodo, Stevanovic. All. Franco Lerda

 

Ammoniti: Di Cesare, Rivalta, Sgrigna (T); Di Nardo, Renzetti (P)

Arbitro: Stefanini di Prato