Ogbonna, il mondo ai suoi piedi

17.11.2010 18:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Ogbonna, il mondo ai suoi piedi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Lo sport si ringiovanisce, a soli 23 anni si può diventare campioni del mondo di F1 nell'ultima gara di campionato, com'è successo a Sebastian Vettel, a 22 anni si può indossare la fascia da capitano del Torino, anche se solo saltuariamente, in attesa del ritorno del titolare. Stiamo parlando di Angelo Ogbonna, prodotto del vivaio granata con destinazione il Paradiso, quello che tocca ai grandi. Prandelli lo sta seguendo, ma per andare in azzurro bisogna giocare in A e le richieste di mercato non mancano. Si dice che ora la sua quotazione sia arrivata a dieci milioni di euro, lo vogliono in Premier e anche le grandi di A. Cairo, che ha giudicato incedibile Bianchi (almeno a gennaio, poi si vedrà in base al campionato che disputerà l'anno prossimo), potrebbe invece privarsi del difensore di origine nigeriana, ma laziale di nascita, con tanto di accento romano annesso. Ad esempio lo vorrebbe la Fiorentina e potrebbe entrare nell'affare Cristiano Zanetti. Ma pare abbia messo gli occhi addosso ad Ogbonna anche la Juventus. In Premier lo monitorano ancora, non solo Arsenal ed Everton ma adesso ci sarebbe anche il City di Mansour (magari, come ipotesi, i contatti con la squadra di Manchester ci potrebbero essere stati per il giocatore e non per l'acquisto del Torino). Insomma in casa granata ogni tanto esce ancora qualche gioiellino, non tanti come ai tempi del settore giovanile che aveva nel Fila il suo tempio, ma qualcuno riesce ancora a farsi strada. Peccato non poterli tenere, anche se Cairo tentennerà parecchio prima di cedere il difensore dalla pelle d'ebano.