Natale, 26 e 1 gennaio in casa: vietati gli spostamenti anche fra comuni e coprifuoco alle 22

02.12.2020 14:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: corriere.it
Giuseppe Conte
TUTTOmercatoWEB.com
Giuseppe Conte
© foto di Samantha Zucchi/Insidefoto/Image

Il nuovo Dpcm entrerà in vigore fra due giorni, venerdì 4, ma se anche la speranza è quella che tutte le regioni siano in fascia gialla restano in vigore molti divieti per contenere i contagi da Covid-19. E dal 20 dicembre e fino a dopo l’Epifania e in particolare nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno ci sarà un “giallo rafforzato”: divieto di spostamento tra le Regioni e anche fra comuni nei tre giorni festivi, obbligo di quarantena per chi torna dall’estero dopo il 20 dicembre e coprifuoco dalle 22 fino alle 6 del mattino e gli impianti da sci resteranno chiusi. Queste le principali misure che saranno adottate.
Il Governo ha deciso di scrivere un decreto ad hoc, si legge su corriere.it, che andrà in Gazzetta Ufficiale insieme al Dpcm e servirà a «coprire» dal punto di vista costituzionale la limitazione delle libertà personali.