Mancini: "Speravo di vedere crescere più giovani"

20.05.2022 15:38 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Mancini: "Speravo di vedere crescere più giovani"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Al forum "Il Calcio che l'Italia si merita", organizzato dal Corriere dello Sport, vi ha partecipato anche il ct dell'Italia Roberto Mancini.

"Io ho preso la Nazionale quattro anni fa e speravo che potessero venire fuori molti più giovani giocatori, cosa che purtroppo non è successa. Finché non passano dalle squadre Primavera alle prime squadre o alla seconda nel caso della Juve serve tempo. In questi quattro anni è successo poco, siamo più o meno sempre gli stessi. Bisognerebbe dare fiducia agli allenatori: l'ha fatto il Milan con Pioli e stanno vincendo il campionato. Va data la possibilità di continuare anche se sbagliano, in modo che possano fare giocare i più giovani senza correre rischi: è un problema che abbiamo".

Mancini vuole riprendere una vecchia tradizione, come lui stesso ha sottolineato: "Quando noi eravamo giovani, una volta al mese, i ragazzi di interesse nazionale una volta al mese andavano a Coverciano. È una cosa importante, che inizieremo a fare. Il calcio è fatto anche di sconfitte e vanno accettate, ma essere scesi attorno al 30 per cento come giocatori italiani è troppo. Il calcio italiano ha sempre avuto tanti campioni, a volte anche persino troppi, oggi è diverso".

Intanto l'animo della nazionale è passato dalla gioia alla delusione: "Il nostro è stato, al di là dell'eliminazione che è stata terrificante, un percorso in cui succedono cose impensabili: non meritavamo di andare fuori. Dobbiamo ripartire, sapendo che non abbiamo grandi scelte, ma dovremo inventarci qualcosa", ha concluso il ct azzurro.