Mancini ha rinnovato come ct dell'Italia. "Bellissimo momento"

17.05.2021 16:42 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Mancini ha rinnovato come ct dell'Italia. "Bellissimo momento"
TUTTOmercatoWEB.com

Il rinnovo è arrivato, prima degli Europei, firma fino al 2026, un lungo lavoro per riportare l'Italia in alto, forse anche da questo imminente Europeo.

Così Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa di questo rinnovo: "Sono molto felice e ringrazio il presidente. Per noi è un bellissimo momento. Abbiamo allungato il contratto, ci saranno tante manifestazioni, non è semplice vincere, ma stiamo cercando di portare avanti un lavoro iniziato tre anni fa. Ci sono tanti giovani su cui puntare, speriamo che il nostro lavoro possa portare frutti molto velocemente, ma poi sappiamo che delle volte si deve aspettare di più. Servirà anche un po’ di fortuna in certi momenti. Inizieremo pensando di dire la nostro nell’Europeo”.

Approfondendo sul rinnovo ha aggiunto: "Ci siamo trovati bene insieme. Le cose sono sempre migliorate e non ci sarebbe stato motivo per lasciarsi. Il nostro obiettivo è riuscire a vincere. Sarebbe stato non giusto lasciarsi e l’idea era la stessa del presidente”.

“Mi piacerebbe continuare questo lavoro iniziato tre anni fa che sta dando risultati e lasciare qualcosa di importante. In un anno ci saranno europei, nations League e mondiali. L’Italia deve partire per vincere, poi non sempre accade, ma la nostra squadra deve essere presa d’esempio”.

Sarebbe un'emozione bissare i successo di Bearzot, tuttavia Mancini rimane con i piedi per terra: "Quando vieni da un club e sei abituato a lavorare tutti i giorni non è semplice. Superare quel momento lì non è stato facile. Il fatto di essere riuscito a mettere insieme una squadra che piace mi dà molta soddisfazione. All’inizio soprattutto non è stato semplice ma può essere un lavoro ancora migliorato. Per arrivare a Bearzot bisognerebbe vincere un paio di competizioni, il mio obiettivo è mettere qualche foto in più nella sala di Coverciano. Bisogna aspettare un attimo e sperare”.

Il ct aveva manifestato più volte di voler allenare un club prestigioso, ma alla fine  ha accettato di continuare un lavoro che finora ha dato i suoi frutti.