Lunghi i tempi per obbligare Sky a pagare. Intanto il segnale non verrà spento

08.07.2020 14:18 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Lunghi i tempi per obbligare Sky a pagare. Intanto il segnale non verrà spento

I numeri degli spettatori che guardano le partite su Sky sono in netto calo. Secondo quanto ha riferito il Corriere della Sera i clienti davanti alle tv per le partite sono calati da sei milioni a quattro milioni dopo il Covid. In pratica Sky ha perso circa due milioni e mezzo di spettatori, il che preoccupa abbastanza. Ma è anche vero che i tifosi o appassionati di calcio, in maggioranza, non hanno gradito la ripresa in estate e troppo calcio a volte stronca il piacere dell'attesa di una partita.

Il Tribunale di Milano ha però accolto il ricorso della Lega per l’ingiunzione a Sky di pagare 102.794.888 euro dopo che non aveva versato l’ultima rata dei diritti tv della stagione 2019-20.

Sky adesso ha 40 giorni per opporsi a tale ingiunzione, più altri 90 perchè venga fissata un’udienza. Con questi tempi burocratici è sicuro che non verrà oscurato il segnale dopo il 12 luglio.

Nel frattempo a Sky sperano possa ricominciare la trattativa con le società per trovare un accordo e anche uno sconto per il prossimo anno.

Ma La Lega non sembra essere così convinta di trattare con queste basi e il presidente Paolo Dal Pino vuole valutare altre offerte e perchè no, trovare la soluzione giusta per dare alla Lega una tv tutta sua.