Le pagelle del Torino di TMW: 4 granata sugli scudi

22.04.2023 23:25 di Marcello Ferron   vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
Le pagelle del Torino di TMW: 4 granata sugli scudi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Ecco le pagelle del Torino di TuttoMercatoWeb.com dopo il bel successo dei granata sul campo della Lazio. Nella squadra di Juric il voto più alto è per il match winner Ilic, ma voti alti anche per i difensori Schuurs e Buongiorno e per Radonjic, oltre che per lo stesso tecnico croato.

Milinkovic-Savic 6 - Partita di gestione, talvolta d’esperienza. La Lazio non calcia molto in porta, sulle poche conclusioni si fa trovare sempre presente. A volte si sostituisce ai tre difensori, sembra un libero aggiunto. Nel finale interviene male, ma Schuurs lo salva.

Djidji 6 - Un paio di minuti iniziali da dimenticare, poi alza i giri del motore e riesce a cancellare gli errori. Pasticcia un po', ma porta a casa la sufficienza.

Schuurs 7 - Fa correre un brivido a Milinkovic-Savic e a tutto il popolo granata con un retropassaggio folle, per poco Felipe Anderson non ne approfitta. È l'unica sbavatura di una partita difensiva ai limiti della perferzione.

Buongiorno 7 - Insieme al collega di reparto alza il muro e non fa passare nulla. Pedro viene limitato con le buone e le cattive, stesso trattamento riservato a Lazzari e Felipe Anderson.

Singo 6 - La sua gara inizia male, come quella di Djidji: si perde Zaccagni - colpo di testa intercettato sulla linea da Milinkovic -, poi si fa perdonare. Il Torino inizia ad appoggiarsi a destra, si fa sempre trovare pronto. Dal 78’ Gravillon 5,5 - Non entra benissimo in campo, prende un giallo nel giro di un minuto. E commette qualche leggerezza di troppo.

Linetty 6,5 - Nel primo tempo si vede poco, spesso arriva in ritardo. Cambia ritmo nella ripresa, tra palloni sporcati e assistenza per i trequartisti.

Ilic 7,5 - È il giocatore di miglior qualità, appena alza il palleggio il Torino diventa imprendibile. Sui calci piazzati è un fattore determinante, apre la difesa della Lazio con una fucilata dal limite trattenuta a fatica da Provedel.

Rodriguez 6,5 - D'esperienza, senza mai cercare il ricamo. Spende il giallo al momento giusto, fa quasi sempre la cosa giusta. Da esterno di centrocampo può dare ancora molto.

Vlasic 6,5 - Si accende ad intermittenza, ma quando accelera rompe le linee. Quando duetta con Radonjic è una meraviglia.

Radonjic 7 - Se il collega di reparto rompe le linee, lui rompe le scatole a tutti. È una croce, si muove su tutto il fronte, non dà punti di riferimenti. Poi ci sono anche i tocchi di classe e le giocate tra le linee: gli manca solo il gol. Dal 78’ Karamoh 6 - Si mette a disposizione della squadra, prova a rimpolpare la difesa.

Sanabria 6,5 - Si vede poco, ma appena tocca palla è imprendibile. Si gira e calcia, s'appoggia con un tocco senza mai perdere tempo.

Ivan Juric 7 - Il suo calcio è tutto lì, sull'esultanza dopo il fallo conquistato da Linetty allo scadere. Fa giocare male gli avversari, ma i suoi davanti giocano a calcio: semplice, diretto, verticale, senza troppi fronzoli.