La Uefa indaga sul FPF di alcuni club europei. Agnelli risponde

19.09.2019 20:34 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Ansa
© foto di Balti Touati/PhotoViews
La Uefa indaga sul FPF di alcuni club europei. Agnelli risponde

Alcuni club potrebbero tremare dopo che Andrea Traverso, managing director Financial Sustainability & Research dell'UEFA, ha confermato l'avvio di indagini sul FPF di diversi club che hanno avuto un saldo negativo nell'ultimo calciomercato.

"Quest'anno già un numero importante di club ha sforato il deficit massimo di 100 milioni sul mercato. Ci sono società che hanno un saldo negativo nei trasferimenti, andremo a verificare le situazioni per il Fair Play Finanziario e poi vedremo se ci saranno procedimenti".

Traverso ha poi aggiunto: "L'anno scorso i nuovi indicatori per il FPF non hanno portato a indagini, quest'anno sì, anche se siamo ancora alla richiesta di informazioni ai club. D'altronde c'è stato un aumento delle spese, con sei paesi su dieci che hanno battuto il proprio record".

Riguardo alle plusvalenze Traverso ha spiegato: "E' un altro tema che stiamo monitorando da vicino".

Sul fatto è intervenuto anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli, che al 'Does Financial Fair Play matter' che si è tenuto all'Università Bocconi, ha evidenziato: "Le regole sono importanti, ma è anche il rapporto con le sanzioni. La Uefa può intervenire ormai con 18 mesi di ritardo, questo deve cambiare. Vogliamo più trasparenza, sarebbe utile anche per la Camera Giudicante della Uefa. I macro-casi sono facili da notare, non lo so quelli più piccoli. Sarebbe salutare introdurre un 'Accounting standard' per l'intero sistema calcio''.