Il Torino pensa al post-Belotti: con Pellegri ci sono Dovbyk e Joao Pedro

12.06.2022 11:15 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tmw
João Pedro
TUTTOmercatoWEB.com
João Pedro
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In attesa di uscite pubbliche di Belotti, ora a godersi le vacanze in Sicilia insieme alla famiglia, è arrivata quella di Vagnati. “Starà legittimamente valutando altro: comunque andrà a finire ha scritto pagine importanti, ma <b>il Toro deve guardare avanti” le parole del dt che, di fatto, annunciano il divorzio con il Gallo</b>. Ora la curiosità dei tifosi è legata a quale sarà il destino dell’ormai ex capitano: lui stesso ha smentito il Monza, la Fiorentina non ha ancora assestato il colpo, dall’estero restano in piedi le ipotesi Monaco e Toronto. Più passano i giorni, però, e più <b>Belotti perde credibilità e stima all’interno del mondo granata</b>, con un addio silenzioso che non sta piacendo a nessuno. Intanto, in via Arcivescovado si cercano i tasselli per il futuro, considerando che <b>l’attacco avrà bisogno di un restyling quasi assoluto</b>. “<b>Sanabria</b> ha grandi qualità tecniche” ha aggiunto il dt sul paraguayano che, già da qualche settimana, è finito nel mirino di qualche spagnola. <b>Verdi</b> può tornare alla Salernitana in caso di offerta convincente, <b> Zaza</b> è fuori dal progetto e tratterà la buonuscita per andarsene: i lunghi mesi vissuti in panchina hanno raffreddato le possibili pretendenti, ma il Toro ha la necessità di liberarsi di un pesantissimo ingaggio da quasi due milioni con il suo contratto che scadrà a giugno 2023.

<b>Pellegri e non solo</b>
Il primo tassello può essere occupato da un giocatore che ha chiuso la stagione con la maglia granata: “<b>Trattiamo con il Monaco per Pellegri</b>, è un ragazzo che si merita il riscatto perché ha dimostrato voglia e qualità” <b>l’annuncio di Vagnati</b>, con l’operazione per il classe 2001 che si può chiudere a cifre inferiori rispetto ai 6.5 milioni richiesti dai monegaschi. Poi si tornerà a discutere di <b>Joao Pedro e di Dovbyk</b>: “Per il brasiliano abbiamo chiacchierato con il Cagliari ma al momento non ci sono le condizioni, l’ucraino è un profilo molto interessante che stiamo valutando” ha ammesso l’uomo di mercato del Toro. E <b>non va dimenticato nemmeno Solomon</b>: “Ha le caratteristiche giuste, ma ci sono tante situazioni da risolvere” ha commentato Vagnati sul fantasista classe 1999 che, nell’ultima gara con il suo Israele, <b>ha siglato una doppietta contro Berisha</b>.