El Kaddouri: “Il rigore c’era, ma l’arbitro non l’ha concesso come non ha dato il secondo giallo a Vidal”

24.02.2014 07:05 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
El Kaddouri: “Il rigore c’era, ma l’arbitro non l’ha concesso come non ha dato il secondo giallo a Vidal”
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Il centrocampista afferma che l’arbitro può sbagliare e capisce se i tifosi del Toro sono arrabbiati per com’è maturata la sconfitta nel derby. Pensa che sia meglio tenere conto della prestazione che è stata positiva, anche se lui stesso ha sbagliato all’inizio della partita a calciare così è sfumata un’occasione da gol.

 

Ci spiega che cosa è accaduto quando è caduto in area?

“Ho visto l’episodio in televisione ed è così come avevo sentito in campo quando ho ricevuto un tocco in area, quindi era un rigore netto. L’arbitro può sbagliare a valutare, ma è meglio non pensarci”.

 

A parti invertite alla Juventus il rigore lo avrebbero dato?

“(Ride, ndr) Non lo so, è una domanda difficile e non tocca a me rispondere”.

 

Alla fine i tifosi vi hanno applaudito, ma sono più di diciotto anni che il Torino non vince un derby e dopo questa sconfitta saranno diciannove e nelle ultime volte ci sono sempre stati episodi sfavorevoli al Toro. Ornai è diventata una chimera conquistare punti nel derby.

“Ovviamente per i tifosi è un po’ difficile, io sono arrivato in questa stagione, ma per i nostri sostenitori diciannove anni e con delle decisioni arbitrali un po’ così è comprensibile che si arrabbino, però devono pensare alla buona stagione che stiamo disputando. E’ ovvio che il derby lo vogliano vincere tutti e la Juve rimane una grande squadra”.  

 

Avete anche protestato per il fallo di mano di Vidal, ma l’arbitro non l’ha ammonito. Doppia beffa?

“Di solito si ammonisce per falli di mano di quel tipo, ma l’arbitro qui allo Juventus Stadium non ha avuto il coraggio di sanzionare Vidal con il secondo cartellino giallo, quindi niente”.

 

In questa stagione vi sentite un po’ vittime degli errori arbitrali?

“Vittime no, come ho detto, può capitare, anche se negli ultimi due derby abbiamo avuto due errori contro, l’altro il gol viziato da fuorigioco e ieri sera il rigore non concessoci, però dobbiamo pensare positivo e per la prestazione ritengo che i tifosi debbano essere orgogliosi della partita che abbiamo disputato”.

 

Come reputa la prestazione del Torino?

“Secondo me abbiamo disputato una buona partita e allo Juventus Stadium non è facile per nessuno, anche gradi squadre europee hanno faticato. Abbiamo fatto il nostro gioco e potevamo pareggiare su rigore e abbiamo avuto qualche altra occasione da gol e penso che abbiamo messo un po’ in difficoltà la Juventus”.

 

Va bene l’aver disputato una buona partita, però qualche errore lo avete commesso non sfruttando alcune occasioni per segnare.

“E’ vero, soprattutto io a inizio partita ho avuto un’occasione clamorosa e avrei dovuto colpire la palla di piatto e invece ho impattato con la punta e per di più arrivavo con il passo lungo, mi spiace, però sono cose che capitano”.

 

Avete accusato il peso del derby?

“No, sinceramente quando si scende in campo non si pensa al pubblico e si è concentrati sulla partita e non ci si fa intimidire, almeno per me è così, non so per gli altri”.

 

Gran gol quello di Tevez?

“Eh sì, ha fatto un grandissimo gol”.

 

Da adesso alla fine del campionato proverete a rincorrere un posto utile per accedere all’Europa League?

“Non si può dire che non proveremo, però abbiamo sempre detto che prima c’è l’obiettivo della salvezza che non è stato ancora raggiunto e poi, quando saremo salvi, penseremo anche al resto”.