Di Lorenzo, mi manda Ezio Rossi

22.05.2019 17:44 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Di Lorenzo, mi manda Ezio Rossi

Domenica in Empoli-Torino si è ammirato un signor giocatore, un certo Giovanni Di Lorenzo, difensore della squadra toscana, classe '93, di Castelnuovo Garfagnana, Lucca. Un giocatore molto ambito in questi giorni (sembra essere vicino al Napoli) e che potrebbe lasciare l'Empoli per fare il salto di qualità, soprattutto se la squadra toscana dovesse malauguratamente retrocedere. Ebbene Di Lorenzo ha esordito nel Cuneo, in prestito dalla Reggina, grazie ad un certo Ezio Rossi, ex giocatore e allenatore granata.

Rossi, un uomo di calcio d'altri tempi, per dirla in gergo romantico, così ricorda i giocatori che ha lanciato lui, dal suo profilo Facebook.

"Di una cosa sono convinto della mia carriera da allenatore, e ne vado fiero. I giovani a cui ho dato fiducia o fatto esordire, tra i professionisti a 17/18/19/20 anni, a volte perché avevano più testa che qualità innate, a volte perché erano talentuosi ma ancora fragili caratterialmente e avevano bisogno di fiducia e autostima, hanno fatto la carriera che mi aspettavo.
Qualcuno è arrivato in Nazionale, qualcuno in serie C. Pochi di loro si sono ricordati di quell’allenatore che lanciava messaggi, parlava poco, osservava molto, magari non li faceva giocare sempre, per farli crescere con serenità, ma non importa. Il merito è loro, che hanno lavorato con serietà e sono cresciuti negli anni. La presunzione e soddisfazione mia, è di aver visto lungo qualche anno prima degli altri, quando pochi credevano in loro. Borriello, Bau’, Pinzan, Ferri, Abbruscato, Parisi, Budel, Gentile, Balzaretti, Mantovani,Quagliarella, Sorrentino, Mudingayi, Acquafresca, Poli, mi dimentico sicuramente qualcuno ed altri negli ultimi anni in categorie più basse, poco noti che comunque sono arrivati nei professionisti, nei quali nessuno credeva Rozzio, Palazzolo, Donida, Messias e anche qui me ne dimentico sicuramente qualcuno. Ecco l’ultimo Giovanni Di Lorenzo".