Aumentano i ricavi in A, anche il divario tra grandi e piccole

Tutto questo causa anche un aumenti indiscriminato dei costi dei cartellini dei giocatori
10.07.2019 20:41 di M. V.   Vedi letture
© foto di Image Sport
Aumentano i ricavi in A, anche il divario tra grandi e piccole

Il calcio italiano continua a crescere, lo conferma uno studio della Federazione Italia Giuoco Calcio, con i ricavi complessivi che hanno superato del 6% quelli dello scorso anno, assestandosi a tre miliardi e mezzo di euro. Una crescita concreta, ma anche un elastico che aumenta a dismisura tra le grandi del nostro campionato e tutte le altre. Basti pensare che solamente le prime cinque della classifica, escludendo la sorprendente Atalanta, hanno contribuito a questo dato nella misura del 54%, mentre il Torino fa parte del gruppo che contribuisce per un 39%, insieme proprio ai bergamaschi, ed a Lazio, Sampdoria, Bologna, Sassuolo, Udinese, Spal, Parma e Fiorentina, il resto rappresenta il 7% mancante. Aumentano, seppur di poco rispetto ad un anno fa, anche le plusvalenze. Dati oggettivi, concreti, conseguenza non solo di un divario tra grandi e piccole che continua preoccupantemente a crescere, ma che genera anche prezzi maggiori sul mercato a cui stiamo assistendo da qualche anno a questa parte.