Aramu: “Lasciato il Torino mi sono rimesso in gioco nel Siena”

In un'intervista il ragazzo cresciuto nel vivaio granata e poi approdato in prima squadra racconta la sua nuova vita.
21.03.2019 20:01 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Guanluca Di Marzio
Mattia Aramu
TUTTOmercatoWEB.com
Mattia Aramu
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Quando si cresce con il granata dentro si può anche andare via dal Torino, ma qualche cosa rimane sempre nel cuore. E’ accaduto a Mattia Aramu, come riportato in un’intervista in esclusiva sul sito di Di Marzio, che ha appunto lasciato il Torino dove non trovava spazio e si è rimesso in gioco nel Siena ripartendo dalla serie C, ma per lui non è un pass indietro: “Bensì un passo necessario per la mia carriera. Dovevo ripartire e rimettermi in gioco per me stesso e per chi ha smesso di credere in me”. Lasciare il Torino è stato comunque un passo non facile: “È una sensazione strana non essere più di loro proprietà dopo tutti questi anni, ma prima o poi doveva accadere”. E prosegue: “Li seguirò da grande tifoso e spero possano raggiungere i loro obiettivi. Ho lasciato tanti amici al Toro come De Silvestri e Belotti e con il “Gallo”, ad esempio, ancora adesso gioco spesso a COD (Call of Duty, ndr) alla play”. E poi altri ricordi legati ai ritiri a Bormio e il legame che non si è spezzato con gli ex compagni: “Nel Toro ho trovato due ragazzi come Baselli e Valdifiori con cui condividere una mia grande passione trasmessami da mio nonno: la pesca. Alla sera, dopo gli allenamenti, andavamo a pescare e abbiamo tutt’oggi un gruppo Whatsapp dei ‘pescatori’ dove chattiamo”.