Anche in Italia la figura dell'allenatore-manager. L'Adicosp: "La figura del ds va difesa"

17.11.2023 11:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: ADICOSP e Tmw
Anche in Italia la figura dell'allenatore-manager. L'Adicosp: "La figura del ds va difesa"
TUTTOmercatoWEB.com

L'ADICOSP, associazione dei direttori e collaboratori sportivi, ha preso posizione con una nota ufficiale in merito alla figura dell'allenatore-manager e alla possibile diffusione anche in Italia nonostante sia una peculiarità del calcio inglese:

"Nelle ultime settimane alcuni articoli di stampa parlano di nuovi ALLENATORI MANAGER, figura molto British dove il mister ha anche funzioni di direttore sportivo. Purtroppo per loro siamo in Italia e Adicosp ribadisce ancora una volta che il Sistema delle Licenze Nazionali prevede l’assunzione di un Direttore Sportivo iscritto all’Elenco Speciale dei Direttori Sportivi presso la FIGC Federazione Italiana Giuoco Calcio.

ADICOSP, pertanto, invita i presidenti delle società professionistiche ad avvalersi delle professionalità di coloro iscritti all’Elenco sopra menzionato e a non conferire a persone prive di competenze e abilitazioni l’incarico di direttore sportivo. E’ superfluo ricordare che l’Art. 8 comma 2 del Regolamento dell’Elenco Speciale dà la possibilità ai Presidenti e a coloro che hanno la rappresentanza del Club di poter autonominarsi Direttore (la regola dovrà essere cambiata) ma questa deroga NON DEVE essere un modo per coprire eventuali ABUSIVI che non possono essere inquadrati. La nostra Associazione contatterà l’Associazione Italiana Allenatori, sempre determinata a far rispettare le regole, per eliminare queste storture. Ancor peggio infine per alcuni nostri colleghi che si prestano a dare la propria abilitazione per far esercitare ad altre figure l’attività di Direttore Sportivo.

ADICOSP girerà alla Procura Federale della FIGC le eventuali segnalazioni per verificare eventuali procedimenti disciplinari.

Se vogliamo migliorare il sistema e rendere il nostro settore più elevato è opportuno che tutti diano un contributo che vada verso la valorizzazione delle professionalità e delle competenze. I Presidenti delle Società hanno gli strumenti per farlo. Basta con gli improvvisati e gli amici degli amici. I Direttori ce li abbiamo e tanti sono bravi, basta solo consultare l’Elenco Speciale dei Direttori Sportivi".