AlbinoLeffe, Mondonico: "Il mio futuro? Con il presidente ci capiamo"

14.05.2010 17:23 di Raffaella Bon   vedi letture
Fonte: tuttob


© foto di Federico De Luca
"Un punto e siamo salvi, peccato non essere arrivato prima. Il mio futuro? Nulla di deciso, col presidente ci capiamo al volo". Un punto per fare il punto, sorride enigmatico Emiliano Mondonico, e se l'AlbinoLeffe ha la salvezza in tasca lui continua a volare basso, dissimulando soddisfazione e qualche rimpianto. "Col presidente ho un accordo per l'anno prossimo: lui farà l'allenatore e io il presidente. Ovviamente è uno scherzo".

Ma il matrimonio continua sul serio?
"Non so, ci siamo visti, abbiamo parlato della squadra e di altro - dice il tecnico orobico ai microfoni de L'Eco di Bergamo - Non c'è un incontro prefissato, ma abbiamo la fortuna di capirci al volo. Ora c'è solo l'Empoli".

La salvezza comunque è datata nella rimonta sulla Salernitana
"Ci manca un punto, così dice l'aritmetica. Ma nei commenti della gara con la Salernitana ho sentito e letto cose assurde".

Quali?
"Rigori inventati, avversario molle. Il rigore su Cellini era netto, non è vero che la Salernitana si è fermata dopo il 2-0, ci teneva moltissimo a finire bene la partita. E lo dimostrano l'atteggiamento dei giocatori e la protesta finale sul rigore. In ogni caso, sono estremamente soddisfatto del nostro cammino e del rendimento di tutti i ragazzi, da Luoni a Passoni alla decisiva coppia Cellini-Ruopolo. Ma penso anche agli infortunati nonostante i lamenti di qualche procuratore sullo scarso spazio concesso ai loro assistiti. Abbiamo fatto il massimo di quanto potevamo".