Un 20 febbraio tra l'inizio dell'era Pianelli e l'addio a Nereo Rocco

20.02.2020 11:43 di Claudio Colla   Vedi letture
Un 20 febbraio tra l'inizio dell'era Pianelli e l'addio a Nereo Rocco

Come ricorda il sito ufficiale granata, il 20 febbraio del 1963, esattamente 57 anni fa, ha inizio l'era, tra le più gloriose della storia del club, legata a Orfeo Pianelli (in foto). Nativo del mantovano, l'imprenditore classe '20, trasferitosi a Torino in giovane età, arrivò ad acquistare il club e a restarne patròn per quasi vent'anni, regalando alla storia e ai tifosi del Toro lo scudetto del 1975/76. In seguito a traversie innanzitutto economiche, dovendo far fronte a un ristagno negli attivi della sua azienda produttrice di macchinari elettrici, la "Pianelli&Traversa", Orfeo Pianelli cedette il Toro nel 1982, a Sergio Rossi. Il patròn granata di lungo corso si spense poi nel 2005, in un piccolo centro della Costa Azzurra.

Nella stessa data, sedici anni dopo, la scomparsa di Nereo Rocco. Profeta calcistico del "catenaccio", il tecnico triestino, nato nel maggio del 1912, allenò il Toro tra 1963 e 1967. Rocco legò tuttavia il proprio nome e la propria carriera soprattutto ai colori del Milan, alla cui guida sollevò la bellezza di dieci trofei, cinque nazionali (due campionati e ben tre edizioni della Coppa Italia) e cinque internazionali (due Coppe dei Campioni, due Coppe delle Coppe, una Coppa Intercontinentale). Prima ancora, tra la fine degli Anni '50 e i primissimi '60, fu artefice della fase più brillante dell'intera storia del Padova, incluso lo storico terzo posto in Serie A del 1957/58.