Generazione '96: Bonifazi la grande plusvalenza, all'estero spiccano Debeljuh e Tahiraj

05.02.2021 06:45 di M. V.   Vedi letture
Generazione '96: Bonifazi la grande plusvalenza, all'estero spiccano Debeljuh e Tahiraj
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Se c'è un giocatore tra i nati nel 1996 provenienti dal vivaio granata che si è fatto strada, è sicuramente Kevin Bonifazi, che ha avuto anche la possibilità di giocare in prima squadra scendendo in campo in quattordici occasioni, segnando anche due reti, una delle quali in nei preliminari di Europa League. Le strade, con il Torino, si sono poi separate, ma la società ha comunque ceduto il suo cartellino per ben dodici milioni di euro.

Sempre in difesa troviamo Valerio Mantovani, che giunto dallo svincolo alla Roma, qui ha conquistato uno scudetto con la Berretti e uno con la Primavera con cui ha vinto anche una Supercoppa, trovando parecchie panchine in prima squadra senza però scendere mai in campo, ora si è sistemato in B con la Salernitana, con cui gioca da quattro stagioni. Va anche meglio al centrocampista Federico Proia, che dopo tre stagioni di maturazione in C è ora stabilmente titolare con il Cittadella tra i cadetti da tre anni, facendo registrare un buona media realizzativa. 

Una discreta carriera all'estero la stanno vivendo l'attaccante Gabriel Debeljuh e Francesco Tahiraj. Il primo è da due stagioni nella Serie A rumena, da quest'anno tra le file del Cluji con cui è anche titolare ed ha già trovato la via della rete sia in campionato che nelle competizioni internazionali, tra cui quello alla Dinamo Zagabria nelle qualificazioni di Champions League. Il secondo, italo-albanese, milita nell'NK Lokomotiva nel campionato croato, anche lui titolare.

Fuori dal confine anche il "bomber" Andrea Compagno, ora tra le file del Craiova nella seconda lega rumena, senza però trovare molto spazio. Come terzino sinistro troviamo anche lo sfortunatissimo Matteo Procopio, terzino sinistro di belle speranze infortunatosi malamente quando pareva potesse spiccare il volo in B con la Cremonese ed ora tornato nei ranghi della Primavera ma non destinato a rimanere. 

In Serie C, nonostante una poca predisposizione al gol, continua a "sopravvivere" Facundo Lescano, ora alla Sambenedettese al fianco dell'argentino Maxi Lopez. Lo scorso anno ha comunque realizzato undici reti e quest'anno è già a sei dopo il girone di andata. In Serie D troviamo ancora i difensori Matteo Fissore con il Messina e Alessandro Dalmasso con la Sammaurese, e l'attaccante Francesco Silipo con la Bagnolese. Di tutti gli altri si sono un po' perse le tracce nei campionati dilettantistici minori.