Toro-Walukiewicz, la trattativa può iniziare davvero: ecco come

02.08.2021 11:58 di Claudio Colla   vedi letture
Toro-Walukiewicz, la trattativa può iniziare davvero: ecco come
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Considerato da Ivan Juric elemento dalle caratteristiche ideali per il suo stile di gioco, Sebastian Walukiewicz, ventunenne difensore centrale polacco, resta in possibile uscita dal Cagliari di Leonardo Semplici e Tommas Giulini. Ed è proprio sulla scia degli sfortunati sviluppi occorsi all'organico di casa Cagliari che la proposta di luglio, formulata da Davide Vagnati, che consisteva in uno scambio tra il poderoso difensore classe 2000 e il veterano granata di centrocampo Daniele Baselli, rimandata al mittente dai vertici isolani, che il nome del polacco potrebbe tornare d'attualità.

Dopo una prima metà di 2021 trascorsa tra sofferenze e riabilitazione, in seguito all'infortunio al legamento crociato risalente allo scorso dicembre, il mediano e mezzala croato Marko Rog, appena due giorni fa, è stato vittima del medesimo crack al ginocchio, che lo terrà fuori come minimo per la prima metà della stagione di imminente inizio. In casa Cagliari, dunque, si sta pensando a come rimpiazzare il croato ex-Napoli e Siviglia: in partenza quasi certa, in direzione Inter, c'è anche Nahitan Nandez, che lascerà scoperto un altro slot del centrocampo rossoblù. Certo, come parziale contropartita potrebbe sbarcare in Sardegna, ancora una volta, Radja Nainggolan, e dai neroazzurri potrebbe arrivare in prestito il giovane Lucien Agoumé (allo Spezia durante la scorsa stagione, monitorato dalle big di Premier e di Bundesliga), ma per il Cagliari potrebbe divenire prioritario l'innesto di un ulteriore uomo di metà campo.

A quel punto, l'ipotesi di uno scambio tra Baselli e Walukiewicz, ancorché non proprio alla pari (con presumibile conguaglio economico da versare nelle casse isolane), potrebbe tornare - anzi, diventare - di moda. Sulle tracce dell'ambito zoomer di casa Cagliari, certo, si sono portate società del calibro di Liverpool e Borussia Dortmund, che sembrano però piuttosto orientate a monitorare ulteriormente le sue prestazioni, magari anche in un altro contesto, anziché effettuare un blitz immediato. Baselli, si sa, non è uno degli elementi dichiarati inamovibili da Juric; come peraltro non lo è Tomàs Rincòn, che potrebbe prendere il posto dell'ex-Atalanta come contropartita da offrire ai rossoblù (per quanto, nel suo caso, desterebbe probabilmente qualche perplessità l'aspetto anagrafico, con ben dodici anni di età a dividere Walukiewicz da El General). Il tutto, naturalmente, a meno che non si chiuda a breve per Mattia Caldara (o, fantascienza pura applicata al calcio, per Germàn Pezzella).