L'agente di Giaccherini: "Nessun contatto col Chievo. Per il Napoli è incedibile, ma non ne capisco il perché"

 di Claudio Colla  articolo letto 2248 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'agente di Giaccherini: "Nessun contatto col Chievo. Per il Napoli è incedibile, ma non ne capisco il perché"

Impiegato col contagocce da Maurizio Sarri quest'anno, il 32enne Emanuele Giaccherini, vicinissimo al Toro, come noto, nell'estate 2016, potrebbe lasciare Napoli dopo un anno e mezzo. Parla del presente e del prossimo futuro dell'ex-Juve e Bologna, ai microfoni di Radio Marte, il suo agente, Furio Valcareggi; “Emanuele, quando è uscito Insigne, non è entrato e quindi vuol dire che non è il vice Insigne. Non so di chi sia il vice: lui si allena come se fosse titolare, se lo chiamano c’è, ed è pronto a fornire una prestazione all'altezza. Ma ho l’idea che non ci sarà contro il Feyenoord: magari andrà in panchina e sarebbe già un successo. Stiamo alla decisioni di Maurizio Sarri, sono vincenti e nessuno può mettere in dubbio il suo pensiero, ci dispiace perché non sappiamo più di chi siamo vice. Chievo a gennaio? C’è una traccia che percepite intelligentemente, anche perché Inglese potrebbe venire a Napoli, ma non mi hanno mai cercato, e quindi non credo che sia cosi. Io non so nulla, il Chievo non si è mai interessato a Emanuele, altrimenti mi avrebbero cercato. Lo stimano in tanti, roba seria, tra le prime sei del campionato. Per il Napoli è incedibile; mi dovranno convincere del perché, ma al momento dicono che sia incedibile. Questa incedibilità è stata ribadita sempre. Se fosse dipeso da me sarebbe potuto andare alla Roma, alla Juve,al la Fiorentina, ma se il Napoli vuole vincere il campionato deve avere in panchina gente forte come Giaccherini. Con lui in campo al posto di Callejon, o di Insigne, il Napoli gioca bene lo stesso”.