Il Sondaggio di TorinoGranata.it: i tifosi chiedono a gran voce Millico

15.08.2019 16:00 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il Sondaggio di TorinoGranata.it: i tifosi chiedono a gran voce Millico

Netto, nettissimo successo della "Mozione Millico", in merito all'interrogativo, propostovi sabato scorso da TorinoGranata.it, su quale fosse la strada migliore da percorrere per il Toro qualora non arrivasse in squadra Simone Verdi. Certo, il ritorno in granata dell'ex-Bologna, via Napoli, appare al momento quasi scontato; ma il "non dire gatto se non ce l'hai nel sacco" di trapattoniana memoria, lo insegnano la storia del calcio, nonché quella del calciomercato, è un adagio magari un po' inflazionato, ma sempre valido. In ogni caso, tra le opzioni proposte, la permanenza del classe 2000 in granata, agli ordini di Mazzarri, ha ottenuto poco più del 50% delle preferenze. I tifosi granata credono nel talento d'attacco, esploso sotto la guida di Coppitelli, che, se tutto andrà come programmato, dovrebbe invece approdare in Serie B, per guadagnare esperienza e minuti nelle gambe, e rientrare di prepotenza nel progetto tecnico tra un anno, o forse due.

In alternativa, si dividono la posta Diego Perotti, veterano di casa Roma (20,5% circa) e Christian Kouamé, emergente in forza al Genoa (quasi il 19% dei voti). Del primo sono naturalmente apprezzati la grande esperienza, il tasso tecnico sopra la media, l'abitudine ad affrontare ogni genere di sfida, che lo vedrebbe elemento da utilizzare chiavi in mano, in vista delle eventuali tre competizioni. Dell'ivoriano classe '97 piace invece, oltre naturalmente all'età verde e ai grandi margini di miglioramento, l'adattività tattica, aspetto particolarmente indicato per uno sperimentatore come Mazzarri. Costo molto elevato rispetto a quanto mostrato finora, ma potenzialità di un investimento fruttuoso a medio-lungo termine.

Poche le preferenze espresse (sotto il 7%) per seconde linee più o meno a metà carriera come Borini (Milan) e Caprari (Sampdoria), tipici colpi last-minute che, non ce ne vogliano, come ci si poteva attendere, non scaldano i cuori dei tifosi di una squadra che sta dimostrando di poter puntare, se non proprio alle altissime sfere della Serie A, a quegli orizzonti che consentono di guardarle molto da vicino. Meno ancora, poco più del 3%, piace l'idea di una scommessa a basso costo dal Sud America: le ultime esperienze, anch'essi non ce ne vogliano, legate a Josef Martinez e Lucas Boyé, sono ancora troppo impresse nella memoria dei cuori granata.

Di seguito il link al sondaggio: https://www.torinogranata.it/sondaggi/sondaggio-94