Carlo Nesti sul Torino: "Per Mister X curiosità e diffidenza"

09.01.2009 17:31 di Raffaella Bon   vedi letture

Curiosità" da giornalista, perché è il sale del nostro mestiere, e perché, innanzitutto, viene la cronaca, poi le opinioni. "Diffidenza" da sportivo, da amante del calcio torinese, ripensando a quante volte i tifosi granata sono stati presi per i fondelli, e non solo dal destino. Detto ciò, non voglio soffermarmi più di tanto su alcuni aspetti del comunicato degli avvocati di "Mister X", perché tutti possiamo cadere, per una banale distrazione, in qualche errore: alludo al "Torino calcio", che non esiste più. Preferisco esprimere un concetto generale. Se il potenziale "compratore" vuole veramente bene al Toro, deve togliersi la maschera subito, e di sicuro non a metà febbraio. Questo perché, se non lo fa, rischia solo di ottenere l'effetto contrario a quello cercato dal comunicato, e cioè rendersi antipatico alla tifoseria. Perché nessuno, che abbia programmi tanto ambiziosi, avrebbe motivo di continuare a nascondersi. E perché, così, aumentano i sospetti che si voglia destabilizzare l'ambiente, in un periodo invernale decisivo per la salvezza della squadra: altro che zona Uefa la prossima stagione!