Pat Sala commenta la vittoria di Benevento: "Fa crescere l'autostima, anche se... "

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 4290 volte

Patrizio Sala, intervistato da TMW, ha parlato dell'importante vittoria granata sul campo del Benevento. Intascati i tre punti la squadra però deve fare di più e mandare in condizione i giocatori più importanti. 

"La vittoria di ieri dà morale e fa crescere l'autostima e, al tempo stesso, permette all'allenatore di fare delle riflessioni sulla prestazione. Che non è stato ottimale. Non è stato un Toro propriamente all'altezza, certi giocatori sono ancora fuori condizione. Occorre fare di più, ho visto una squadra un po'... mollacciona. Fuori casa è vero che il Toro l'anno scorso è andato incontro anche a sconfitte pesanti però serve uno spirito diverso".

Sulle potenzialità del Torino in questa stagione, Sala ha aggiunto: "Dipende proprio dallo spirito che saprà mantenere in casa e fuori. Non esiste più differenza fra casa e trasferta, è decisiva la mentalità di squadra che ancora il Torino non ha raggiunto".

Sala ha parlato di alcuni giocatori non ancora in condizione e tra questi c'è Niang: "L'ex rossonero era alla prima gara e anche col Milan aveva giocato poco. Ha bisogno di tempo. Belotti l'ho visto sottotono e anche in mezzo al campo ho notato delle difficoltà. Quando però non c'è la condizione fisica, occorre tirar fuori qualcosa a livello di testa".