Napoli, Bigon: "Lucarelli è un nuovo acquisto. Santacroce può partire"

28.12.2010 18:07 di Raffaella Bon   vedi letture
Fonte: tmw
Napoli, Bigon: "Lucarelli è un nuovo acquisto. Santacroce può partire"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com

Sul mercato qualcosa faremo, siamo a buon punto in varie situazioni ma in questo periodo meno si parla e meglio è". Lo ha detto il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, ufficializzando anche l'arrivo di Fernandez a giugno nel corso della conferenza stampa di fine anno del Coni, coordinata dall'Ussi Campania e dal suo presidente Mario Zaccaria, nel corso della quale sono stati premiati i migliori atleti e le società del 2010. "Nel nostro calcio drogato di operazioni, sembra che acquistare il prodotto sia il fattore principale - ha sottolineato il d.s - se io ora dicessi acquistiamo 20 giocatori può fare piacere, ma non fa parte della nostra filosofia.

Sicuramente faremo qualcosa. Siamo a buon punto in varie situazioni. In questo periodo meno si dice e meglio è. La pressione mediatica è forte. Conviene portare a termine le trattative in sordina, sia per non far elevare i prezzi. Noi guardiamo sempre avanti. Dobbiamo lavorare bene ed essere bravi".

Bigon, si è soffermato anche su Cristiano Lucarelli che ha definito 'un acquisto di gennaio'. "Cristiano è la dimostrazione che il lavoro paga sempre. Con il Lecce è stato convocato, era nel ritiro pre partita, per cui a gennaio sarà un nostro acquisto. Sarà quindi una pedina in più".

Ed ancora sul mercato in entrata. "Fernandez è un difensore che, nella prossima stagione, farà parte del Napoli. La trattativa è conclusa".

L'ultima domanda è poi stata sul mercato in uscita e soprattutto sulla possibilità di vedere Santacroce con un'altra maglia. "Nelle campagne acquisti del passato - ha concluso Bigon - abbiamo dimostrato che siamo disposti a trovare situazioni migliorative. Chi resta al Napoli deve dimostrare di avere il fuoco sacro dento per dare un contributo. Nel caso di Santacroce vedremo cosa il mercato proporrà e cosa vuole fare lui. Le decisioni si prendono sempre insieme".