MUZZI, addio al calcio. "Cairo mi aiuti ad organizzare la partita d'addio"

17.10.2008 12:24 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Goal.com

Roberto Muzzi ha detto basta al calcio. Sta infatti per rescindere il contratto con il Padova, poi spera che qualcuno gli offra un contratto da allenatore delle giovanili. Così ha confermato al Tuttosport. "Basta, è giusto dare spazio ai giovani, smetto e voglio dedicarmi proprio alle nuove leve". Muzzi aveva avuto delle rassicurazioni da Cairo, a fine carriera gli avrebbe fatto un contratto per entrare nelle giovanili, ma la situazione è ancora incerta. "Ci spero sempre, ma il Padova mi ha fatto un'offerta più allettante nella durata del contratto, quattro anni. Il Toro solo uno. Io tengo famiglia e non posso sempre spostare i miei figli", ha fatto intendere con un certo rammarico Muzzi.

Il giocatore romano però ci tiene a fare un appello a Cairo: "Mi piacerebbe dare l'addio al calcio all'Olimpico di Torino, con tutti i miei ex compagni e la squadra del Toro con la quale conquistammo la serie A. Perchè a Torino? Perchè il granata mi è entrato nel cuore e i miei figli sono malati per questo colore".

Nonostante i dubbi di Cairo a fargli un contratto a lunga scadenza (che è poi la filosofia del presidente granata), Muzzi conserva un buon ricordo di Papa Urbano: "Ha molto a cuore il Toro, in tre anni ha fatto miracoli, sta costruendo un' ottima squadra". L'ex attaccante granata elogia anche De Biasi: "Non ha senso metterlo sempre in discussione, guardiamo solo quello che ha fatto per il Torino in questi anni. Lo voglio in panchina per il mio addio al calcio".

Muzzi è anche un ex del Cagliari, ma vede favoriti i granata: "Conservo un ottimo ricordo dei miei cinque anni in Sardegna, ma domenica la Maratona farà la differenza. Sarà una partita difficile, credo però che alla fine vincerà il Toro". Con gli scongiuri del caso.