Michele Marcolini: "Felice qui a Santarcangelo, per i bei risultati e per la mentalità"

07.09.2016 19:17 di Claudio Colla   vedi letture
Michele Marcolini: "Felice qui a Santarcangelo, per i bei risultati e per la mentalità"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Claudia Marrone/TuttoLegaPro.com

Nuovo tecnico del Santarcangelo, compagine impegnata nel Girone B di Lega Pro, l'ex-centrocampista granata Michele Marcolini, intervistato dai colleghi di TuttoLegaPro.com, ha parlato diffusamente della propria nuova esperienza:

"Onestamente devo fare i complimenti ai miei ragazzi per questo inizio, ma non solo, voglio far loro i complimenti anche per come hanno svolto la preparazione sin dall'inizio. Su questo aspetto ero tranquillo: un avvio così, però, non me lo aspettavo. La squadra comunque ha subito mostrato il giusto atteggiamento e ha dato un'ottima risposta a me e al mio staff sul piano del lavoro: i buoni risultati ci fanno piacere, ora ce li godiamo.

Anche gli ultimi arrivati si sono calati bene in quella che è la nostra dimensione, si sono subito ben amalgamati agli altri creando un gruppo davvero molto coeso: questo sicuramente aiuta,.Più che correggere qualcosa, voglio che non si creda sia cambiato qualcosa nella nostra mentalità dopo le due vittorie: dobbiamo sempre mettere in campo la dovuta intensità, quella che vedo sempre nel corso degli allenamenti. Ma comunque non penso che i ragazzi mollino, c'è molta continuità nel lavoro. Del resto siamo solo all'inizio, occorre star con i piedi per terra e lavorare.

I risultati delle prime giornate lasciano il tempo che trovano; alle volte l'impatto con la categoria non è facile, ma sicuramente ci sono squadre costruite per stare nelle posizioni di testa. Sarà molto dura per tutte: sicuramente 2-3 compagini spiccano sulle altre, ma nel nostro raggruppamento ci sono tanti organici molto ben attrezzati.

Dobbiamo sempre accettare quello che ci è dato, ma non nego che, almeno sulla carte, le rose del Girone B sono nettamente le più forti. Prendiamo però quanto c'è di buono in tutto, ovvero l'opportunità di misurarsi con grandi realtà e grandi squadre e giocare in stadi molto importanti e ricchi di storia.

Sono molto felice di come ci siamo mossi sul mercato, tutte le scelte sono state fatte in seguito a riunioni tra le società e il sottoscritto, quindi ogni singolo movimento è stato condiviso. Siamo piccoli, ma sappiamo muoverci con criterio rispettando quelli che sono i nostri budget, e raccogliendo sempre quello che per noi è il meglio".