Luciano Castellini: "Hart? Non giudichiamolo da questo errore iniziale. Ma dovrà dimostrare il proprio valore"

12.09.2016 14:33 di Claudio Colla   vedi letture
Luciano Castellini: "Hart? Non giudichiamolo da questo errore iniziale. Ma dovrà dimostrare il proprio valore"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Jacopo Duranti/Tuttolegapro.com

Intervistato da TuttoMercatoWeb, Luciano Castellini, portiere titolare dello Scudetto granata '75/76, ha parlato dell'errore di Joe Hart, commesso sul gol dell'1-1 atalantino, siglato da Masiello, passando poi a una valutazione generale sul portiere granata, e sul campionato dal punto di vista della difesa dei pali: 

"Visto dall'esterno, è stato un po' sfortunato. È uscito in maniera poco convincente, però il campionato italiano è anche molto complicato, e un errore ti costa subito il gol. Penso anche alla punizione del vantaggio del Torino, quando Sportiello è rimasto troppo sospeso. Ci sta, Hart capirà che quella granata non è una porta facile, posso solo augurargli il meglio. Il valore di Hart, in ogni caso, è tutto da dimostrare, domenica per domenica. Però sì, si è trattato più che altro di un incidente iniziale".

Padelli? Lo conosco benissimo; è stato criticato troppo, e forse era meglio che cambiasse aria a questo punto. Avere un dualismo in casa non credo sia un bene, e penso che Joe Hart si riprenderà. Se così non fosse, ogni domenica dovresti pagare scotto di un errore, e non giocare mai sereno. Quello di portiere è un ruolo molto complicato.

Viviano è stato il miglior portiere dell'ultimo turno, ma anche Handanovic ha giocato benissimo; abbiamo dei buoni portieri nel nostro campionato. Oltre a Hart, di contro, penso che anche Szczesny della Roma non abbia fatto benissimo neanche lui. L'unica differenza è che Hart, in Inghilterra, poteva permettersi degli errori, perché aveva una squadra in grado di nasconderli.

Szczesny? Non si può mai giudicare una decisione societaria dall'esterno, i valori si vedono nel tempo e sul campo. Sono discorsi che valuti di settimana in settimana, poi il pubblic,o che ti dà una mano e ti fa sentire vicinanza, può aiutarti. Se invece inizia a rumoreggiare è difficile, ma comunque non è giusto dare un giudizio esterno. Avere due portieri di pari livello? Per me è un problema, piuttosto che una risorsa. Il portiere deve essere sereno, sapere che ha un buon portiere di riserva, e che può stare tranquillo".