Lentini, passo indietro su Cerci: "Deve rimanere"

30.01.2014 14:48 di Marina Beccuti   vedi letture
Lentini, passo indietro su Cerci: "Deve rimanere"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Poche settimane fa Gianluigi Lentini creò un "caso" tra la tifoseria granata, reo di aver detto che Cerci meritava grandi palcoscenici, consigliando allo stesso di andarsene a fine anno (queste le sue parole dette a fine dicembre a La Stampa: "Sono l'ultima persona che può suggerire ad Alessio se continuare al Toro o andar via, ma quel che è certo è che se vuole crescere e vincere non potrà fare a meno di cambiare maglia, perché ora come ora c'è un divario troppo grande tra il Toro e le big". Inutile segnalare gli insulti che ricevette sul web. Ora che il Toro non è un bluff ma una delle migliori realtà di questo campionato, uno degli ultimi ragazzi prodigio usciti dal Filadelfia ha fatto marcia indietro. Intervistato da Radio Sportiva, l'ex ala di Torino e Milan crede che il "suo" Toro ce la possa fare ad andare in Europa, grazie anche all'ottima atmosfera che si vive in tutto l'ambiente granata. Parlando di Cerci, un giocatore che lo ricorda e che sta facendo rivivere i vecchi fasti al popolo granata, ha commentato: "La tifoseria del Toro vorrebbe che i propri beniamini restassero nella propria squadra, mi spiacerebbe che Cerci andasse via. Di certo andare alla Juve sarebbe impossibile, non credo il Toro lo venda alla Juve, almeno spero". Della serie, no, no, no, alla Juve proprio no. Ma i tifosi perdoneranno al magico Gigi lo scivolone precedente?