Granata nella storia: che fine ha fatto Silvano Martina?

10.12.2019 17:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
Fonte: Wikipedia.org
Granata nella storia: che fine ha fatto Silvano Martina?

La storia del Torino, oltre ad annoverare grandi attaccanti, centrocampisti e difensori, ha visto vestire la maglia granata anche a grandi portieri. Ovviamente i due che restano più scolpiti nella memoria sono il mitico Valerio Bacigalupo, numero 1 del Grande Torino, e Luciano "Giaguaro" Castellini, l'estremo difensore dello Scudetto del 1976. Ma ci sono stati anche tanti altri estremi difensori che hanno lasciato un ricordo positivo nella storia granata pur non essendo titolari indiscussi, ed uno di questi è Silvano Martina, che ha vestito la maglia del Toro dal 1984 al 1987 e poi, per un'ultima stagione, nel 1990-91. 

Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, nei primi anni di carriera cambia diverse maglie, e riesce ad affermarsi soprattutto con quelle del Varese prima e po con quella del Genoa, dove rimane per 4 stagioni, dal 1980 al 1984. Nel 1984 viene acquistato dal Torino, guidato in panchina da Gigi Radice. E la prima stagione di Martina in granata è decisamente positiva: il Toro chiude al secondo posto il campionato, alle spalle soltanto del sorprendente Verona di Osvaldo Bagnoli, e Silvano gioca tutte e 30 le partite, subendo soltanto 22 reti, terzo portiere meno battuto del campionato. Dopo una grande stagione d'esordio, la seconda stagione è meno positiva per Martina dal punto di vista individuale: gioca infatti soltanto 9 partite, incassando 7 reti, e perde il posto da titolare a favore di Renato Copparoni. Ancora meno fortunata, se possibile, è l'annata successiva, nella quale Martina, con l'arrivo di Fabrizio Lorieri come nuovo portiere titolare, scala addirittura a terzo portiere, non giocando nessuna partita. A fine stagione lascia quindi il Toro e passa alla Lazio, dove rimane per due stagioni. Ritorna poi al Toro nella stagione 1989-90, con i granata in Serie B, con il ruolo di secondo del giovane e talentuoso Luca Marchegiani. Gioca comunque 6 partite, subendo 4 reti, e a fine stagione può festeggiare il ritorno immediato in Serie A. Nell'estate del 1990 passa al Verona, dove chiude la carriera nel 1991.

Il nome di Silvano Martina non è però certo passato in secondo piano una volta appesi i guantoni al chiodo; ha infatti intrapreso la carriera di procuratore sportivo, e tra i suoi assistiti ci sono star internazionali come Edin Dzeko e soprattutto Gianluigi Buffon. Come detto la sua avventura sotto la Mole non è stata sempre caratterizzata da stagioni da protagonista, ma certamente il ricordo che Martina ha lasciato in granata, soprattutto per la stagione 1984-85, è positivo.