ESCLUSIVA TG – Gaito: “Tutto è possibile, ma per adesso il Napoli non ha mire su Belotti”

17.06.2018 07:00 di Elena Rossin  articolo letto 4042 volte
Fonte: Elena Rossin
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA TG – Gaito: “Tutto è possibile, ma per adesso il Napoli non ha mire su Belotti”

Antonio Gaito è stato intervistato in esclusiva per TorinoGranata.it. Gaito è un giornalista ed è responsabile del sito Tuttonapoli.net. Con lui abbiamo parlato delle indiscrezioni su un interessamento del Napoli per Belotti.

Ci sono voci di un possibile interessamento del Napoli per Belotti, quanto sono fondate?

“Sull’indiscrezione sinceramente non saprei, non posso smentire Tuttosport che avrà le sue fonti, ma credo che il Napoli in quel ruolo non cerchi un giocatore perché ne ha già diversi piuttosto gliene mancano altri”.

Un giocatore come Belotti rientra nei piani di Ancelotti?

“Il Napoli in questo momento ha tre punte e potrebbe non prenderne nessun’altra. Infatti, ci sono Milik, Mertens, che ha realizzato più di cinquanta gol in due anni, e c’è anche Inglese di rientro dal prestito al Chievo e che spera di restare come terza punta in organico. Mi sembra oltretutto difficile che il Napoli possa puntare a un giocatore che ha una valutazione enorme poiché per cederlo Cairo chiede i cento milioni della clausola, magari la cifra sarà anche trattabile dato che il calciatore nell’ultima stagione ha avuto infortuni e non ha fatto benissimo, però, non credo che il Napoli spenderà una cifra così importante per una punta centrale. E’ decaduta la clausola di Mertens mercoledì scorso e, quindi, a meno di offerte clamorose dovrebbe restare. Milik negli ultimi due anni ha giocato pochissimo per infortuni, però, come si è visto nelle ultime giornate di campionato è tornato in rampa di lancio salvando il Napoli in diverse partite, è un novantaquattro ed è impegnato nel Mondiale in Russia, quindi, penso proprio che la società voglia puntare su di lui”.

E’ molto difficile, quindi, che il Napoli tenti l’assalto al “Gallo” Belotti.

“Il mercato è sempre imprevedibile, ma non avendo notizie in tal senso credo che sia difficile soprattutto se si ricostruisce la situazione attuale del Napoli. Magari per Milik è arrivata un’offerta importante, ma l’attaccante ha giocato poche partite in questa stagione ed è poco probabile che sia arrivata per lui una proposta molto alta. Discorso simile per Mertens che fino a qualche giorni fa aveva una clausola da ventotto milioni e se ci fosse stato qualcuno così interessato a lui avrebbe potuto prenderlo a quella cifra, mentre adesso dovrà trattare e il costo del cartellino si aggira quasi sul doppio. Non credo che ci siano offerte irrinunciabili per Milik e Mertens e, quindi, il Napoli resterebbe con le punte che ha”.

Solo l’addio di Milik o Mertens potrebbe portare il Napoli a valutare di prendere Belotti, ma nel caso dovrebbe far cambiare idea al Torino che non vuole cederlo.

“Osservando da lontano la situazione del Torino credo che sia giusto che Belotti resti in granata almeno un altro anno perché l’ultima sua stagione è stata difficile e andare via in questo modo non penso che sia ciò che vuole”.

Il Napoli disputa la Champions e concorre per lo scudetto e queste sono indubbiamente grandi attrattive per qualsiasi giocatore.

“Sicuramente e quindi l’ipotesi di Belotti al Napoli ci sta, ma come dicevo prima sarebbe possibile solo se arrivassero offerte importanti per Mertens o Milik che al momento non credo proprio siano giunte. Le punte centrali al Napoli non mancano, magari Ancelotti vuole riportare Mertens a sinistra, ma dopo più di cinquanta gol in due anni non penso che il giocatore abbia voglia di tornare a fare l’esterno visto che c’è già Insigne. Tutto è possibile, ma direi che per adesso il Napoli non ha mire su Belotti”.