ESCLUSIVA TG – Ferrari al Torino? Sì, ma devono verificarsi alcune condizioni

05.09.2020 08:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Gian Marco Ferrari
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Gian Marco Ferrari

Gian Marco Ferrari è nel mirino di alcune squadre, Torino, Bologna, Cagliari e Genoa, e il Sassuolo può essere convinto a cederlo. Secondo le informazioni in possesso della nostra redazione raccolte da chi è vicino al difensore centrale e da chi conosce i piani dei neroverdi nessuno dei club interessati a lui in questo momento è in particolare vantaggio, ma si sta lavorando per trovare la soluzione migliore che abbini gli interessi del Sassuolo con le esigenze tecniche di chi lo vorrebbe come rinforzo.

Il fatto che abbia parecchi estimatori é segno che il valore tecnico di Ferrari é riconosciuto in modo oggettivo ed avendo lui 28 anni ovviamente valuta una soluzione che possa rappresentare anche uno step di carriera significativo e in tal senso si devono verificare alcune condizioni affinché lasci il Sassuolo: titolare in una squadra che abbia obiettivi superiori e magari anche ottenere uno stipendio migliore, che attualmente è di 600 mila euro netti a stagione, ma soprattutto mantenere la continuità di impiego che nel suo caso é sempre stata in media nell’ordine delle 30 presenze stagionali.

Ma quante possibilità ci sono che Ferrari diventi un giocatore del Torino? Sicuramente mister Giampaolo lo apprezza avendolo avuto nella Sampdoria nella stagione 2017-18 infatti lo aveva utilizzato 30 volte e  lui  ripagò la fiducia del mister arricchendo le sue prestazioni con 2 gol, ma prima di tutto il club granata deve cedere Lyanco e magari anche Djidjie poi battere la concorrenza. Concorrenza in particolare del Bologna che oltre a Ferrari ha nel mirino guarda caso Lyanco e del Cagliari che tiene in considerazione anche Fazio della Roma. Va ricordato che il Torino oltre a Ferrari ha sott’occhio anche il 21enne Joachim Andersen del Lione e che l’attuale giocatore neroverde dovrebbe giocarsi il posto con Nkoulou e Bremer. Il camerunense non è più in odor di andare via ed è al centro del progetto difensivo di Giampaolo, salvo proposte allettanti per lui e per il Torino come potrebbero essere quelle provenienti dalla Premier League e in particolare dal Leicester City, mentre il brasiliano nella scorsa stagione è cresciuto parecchio e in questo pre-campionato si sta facendo conoscere dall’allenatore. Non ultimo bisogna vedere se il Torino è disposto ad investire per un difensore centrale un gruzzolo non marginale, infatti, il Sassuolo per il cartellino di Ferrari chiede 12 milioni, cifra trattabile visto che la valutazione che dà Transfermarkt è 8 mln. Per quel che riguarda l’ingaggio non dovrebbero esserci particolari problemi visto che Nkoulou guadagna 1,5 mln netti a stagione e che Djidji ne prende 700 mila, Lyanco 600 e Bremer 500 per cui anche migliorando gli attuali 600 che guadagna Ferrari si resterebbe nel range dettato dal presidente Cairo. Si verificheranno le condizioni affinché Ferrari diventi un giocatore del Torino? Si vedrà nel corso del calciomercato che chiuderà i battenti il 5 ottobre.