ESCLUSIVA TG – Cistana piace non solo al Torino: c’è la concorrenza di altri due club di Serie A

22.08.2022 11:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Andrea Cistana
TUTTOmercatoWEB.com
Andrea Cistana
© foto di www.imagephotoagency.it

L’arrivo di Schuurs e la buona prestazione di Buongiorno con la Lazio, così come già accaduto in altre occasioni in passato, e la presenza in rosa di Zima hanno colmato la voragine al centro della difesa del Torino lasciata da Bremer, ceduto alla Juventus. Ma va ricordato che Zima così come Djidji - altro che all’occorrenza può giocare al centro della difesa, come ha fatto con il Monza - sono calciatori che per caratteristiche tecniche si collocano come braccini a sinistra e Buongiorno a destra insieme a Rodriguez, per cui mancherebbe per completare il reparto un altro centrale di ruolo, tenuto anche conto che Izzo è fuori dal progetto tecnico di Juric.

Da qualche giorno circola la voce di un interessamento del Torino per Andrea Cistana del Brescia, indiscrezione confermata alla redazione di TorinoGranata da chi è molto ben a conoscenza delle vicende che riguardano le rondinelle e il loro difensore centrale. Ma il Torino non è l’unico club che sta prendendo in considerazione il 25enne, che per età rappresenta un investimento non solo nell’immediato, ma anche per il futuro. Infatti, piace anche a Sampdoria e Verona.

Il presidente dei biancazzurri, Massimo Cellino, valuta il cartellino di Cistana 8 milioni di euro. Cifra che in un mercato povero di soldi non è poi così bassa. Ora bisognerà vedere chi fra Sampdoria, Verona e Torino riuscirà a presentare l’offerta più allettante, magari inserendo anche altri giocatori che possono essere utili al Brescia per fornire a mister Clotet una rosa adeguatamente rinforzata. Il Torino ritiene giusta una valutazione che si aggira sui 2 milioni di euro e fra giovani di prospettiva, Gemello, Bayeye, Adopo, Garbett e Seck, e giocatori in esubero, Izzo, Verdi, Zaza e Edera, - anche se per i primi tre è decisamente difficile, per non dire impossibile, che accettino di scendere di categoria e oltretutto hanno stipendi molto elevati e assolutamente non in linea con il monte ingaggi che oltretutto è stato abbassato del Brescia - ha molti calciatori da mettere sul piatto della bilancia che possono essere utili e fare la differenza in Serie B.