Di Lella: "Toro? Mercato da 5,5. Belotti? Più cattiveria per diventare top"

13.10.2020 00:02 di Redazione TG   Vedi letture
Di Lella: "Toro? Mercato da 5,5. Belotti? Più cattiveria per diventare top"

Il cinque ottobre si è chiuso il mercato trasferimenti estivo con una certa delusione tra i tifosi granata. Ai microfoni di Torinogranata.it, il consulente di mercato Andrea Di Lella analizza le operazioni del Ds Vagnati.

Promosso o bocciato l'ex direttore della SPAL?

"Al mercato del Torino darei 5,5. Il tecnico Giampaolo è stato accontentato con gli innesti di Rodriguez e Linetty, che aveva richiesto espressamente. Purtroppo, soprattutto in attacco, il Toro non è riuscito ad acquistare le prime scelte sulle quali la società ed il Ds aveva concentrato le energie come Rodriguez e Kalinic. Sono arrivati Gojak e, soprattutto, Bonazzoli in prestito, operazione che ci può stare se, nelle prossime sessioni, vorranno cercare di cedere Zaza. A me sembra che i granata non abbiano effettuato alcune cessioni di giocatori arrivati alla fine della loro esperienza a Torino e, anche in questa stagione, dipendano sempre più dalle prestazioni e dalla condizione di Belotti, vero uomo decisivo della stagione".

Andiamo verso un nuovo lockdown della Serie A causa Covid?

"Sinceramente spero non accada. Fermo restando che la salute è un bene primario e ogni decisione è subordinata a condizioni di sicurezza che sono inderogabili, credo che si debba cercare di riprendere, per quanto possibile, una vita sempre più 'normale'. Quindi non ho idea di come tutte le autorità statali e sportive decideranno, però credo che fermare il campionato sarebbe deleterio per tutto il nostro movimento sportivo".

Vivi l'ambiente romano in prima persona. Come giudichi le polemiche sul mancato utilizzo di Immobile e sulla prova di Belotti contro la Polonia?

"Comprendo le polemiche sul mancato utilizzo di Immobile, che ha giocato una grande stagione 2019-2020, culminata con la vittoria della Scarpa d’Oro. Dobbiamo considerare, a dire il vero, che mercoledì 14 ci sarà un’altra partita di Nations League contro l’Olanda e Immobile giocherà titolare. Inoltre, Mancini ha dimostrato di aver fatto un ottimo lavoro con la Nazionale e i risultati gli stanno dando ragione. Se, invece, facciamo un ragionamento prettamente tecnico, probabilmente nell’idea di calcio di Mancini, il CT considera più funzionali Belotti o Caputo, fermo restando che Immobile è un giocatore importante e che parteciperà certamente ai prossimi Europei. In ogni caso, e vale sia per Immobile che per Belotti, è la mancanza di cattiveria, caratteristica che troviamo deficitaria se guardiamo il rapporto presenze e/o minuti giocati/gol. A mio parere, entrambi devono migliorare se vorranno arrivare ad alto livello europeo".