De Nicola "Guberti ha rifiutato Torino per Abate"

13.11.2008 19:30 di Raffaella Bon   vedi letture
Stefano Guberti, ha rinunciato ad indossare la maglia del Torino,  quest'estate. A Torino Granata parla il procuratore del giocatore Claudio De Nicola.
Guberti ormai è della Roma?
Sono state male interpretate le mie parole, tagliando pezzi per creare risonanza. La situazione reale di Guberti è questa. Stefano è in scadenza di contratto, che scade nel giugno 2009. Superata la fase del mercato di gennaio, del mercato di riparazione, Stefano andrà in scadenza. Da quel momento ci si potrà accordare con un altro club, liberi da vincoli con l’ Ascoli.
Quest’estate c’era stato il tentativo di scambio con la Roma?
E’ stato un mio tentativo , ho provato a fare scambio con due miei giocatori. Lo scambio era con Virga, che è un altro mio assistito. Pensavo di poter risolvere la situazione di entrambi i miei assistiti, l’avevo proposto perché Valerio aveva poco spazio a Roma e Guberti voleva andare via da Ascoli per la A. La Roma non conosceva Guberti e l’Ascoli non voleva fare lo scambio. L'Ascoli ci poteva rimettere? Non ci avrebbe rimesso perché i contratti sono gli stessi, ma da parte mia avrei suggerito un conguaglio. Cosa campata in area, dove ambedue le squadre hanno detto di no La Roma aveva detto che non prendeva un giocatore che non conosceva per uno che conosceva,Valerio è alla Roma dai tempi degli Allievi e non ha mai rotto le scatole, facendo sia tribuna e panchina con il sorriso, e l'Ascoli sapeva il valore del giocatore che stava dando via.  
Il rifiuto di Torino ?
Stefano non ha accettato Torino, perché l’avrebbero lasciato ad Ascoli fino alla fine del campionato. Ha voluto giocare le sue chance, fino alla fine. Non aveva senso cambiare solo il proprietario, ma non la squadra. Guberti non sarebbe stato preso perché c’era Abate. Con tutto rispetto per Abate credo che Guberti sia un giocatore importante, quindi essendo Abate più considerato di noi, per questione di orgoglio, non ci siamo andati.
L'interesse della Fiorentina è definitivamente sfumato?
I contatti ci furono due anni fa e non ora . Non si è realizzato, perché l'Ascoli proponeva di acquistarlo e lasciarlo là fino a gennaio. La Fiorentina non era intenzionata a comprare la metà del giocatore, e tanto più lo voleva fin da subito.
Ma Guberti è del cinquanta per cento della Roma?
Leggo che Guberti è del cinquanta per cento della Roma, ma io ho detto che in un operazione c’è la volontà del cinquanta per cento di chi compra e di cede. Ho detto che gli affari si fanno quando sono contenti entrambi, non una sola. Mai detto che andrà alla Roma al cinquanta per cento. Stefano è un giocatore importante che ha tante richieste che,d’accordo con me,ha rifiutato tante operazioni.
Il suo futuro, visto che tuo padre è direttore sportivo, sarà venduto a gennaio?
Noi abbiamo chiarito le operazioni alla società, mi piacerebbe sottolineare, quando si parla di conflitto di interesse, che io dovrei fare un favore a mio padre, quindi convincere Stefano a firmare con l'Ascoli. Le prime discussioni sono state che il giocatore non rinnoverà con l'Ascoli. Stefano ha avuto la possibilità di essere ceduto e l’ Ascoli di incassare, ma non si sono realizzate, (ndr Guberti ha rinunciato a diverse squadre come il Torino) ora Stefano valuterà le possibilità più opportune per il suo futuro. Se a gennaio dovessero proporci una cessione a titolo definitivo, visto che è in scadenza, che a noi interesserà la prenderemo in considerazione.
Quindi se Ascoli vuole prendere dei soldi deve essere ceduto a gennaio?
Si questo per un discorso tecnico. Le priorità dei club di solito sono quelle di realizzare. Bisogna vedere se l'Ascoli è interessato a realizzare economicamente o avere un giocatore che da febbraio può accordarsi con altro club. C'è sempre da considerare in casi come questi che il giocatore, mentalmente, può essere distratto, anche se si parla di un professionista, allo stesso può succedere anche il contrario. Spero che si riesca a trovare il modo di accontentare Stefano e non danneggiare l’ Ascoli, che ci ha dato la possibilità di metterci in mostra. Non dimenchiamoci che l'Ascoli l'ha preso dalla Torres, che stava fallendo, pagandolo ben 200 mila euro. Tante società erano alla finestra aspettando il fallimento Noi per riconoscenza nei loro confronti dovremmo cercare una squadra disposta a pagarlo a gennaio, ma molti aspetteranno giugno per fare l’affare. E' fuori di dubbio che se arriva un club che ci interessa, noi si va via a gennaio.
Fino ad ora si è mossa qualche società?
Non abbiamo sentito squadre, nonostante molti vociferano che ci sia una firma con la Fiorentina e con la Roma. Con la Roma mi viene da sorridere visto che non ha mai offerto niente per Guberti, sarebbe semmai logico con la Fiorentina, che ha avuto una reale volontà di prenderlo. Inoltre parlare di Stefano come salvatore della Roma, è sbagliato. È un giocatore giovane che deve crescere. Con Stefano abbiamo fatto una scelta, rischiando anche su noi stessi, abbiamo deciso di aspettare e valutare con calma e trovare l’ accordo. Adesso il giocatore è anche fuori da un mese per uno stiramento all’adduttore. Non abbiamo fretta di lasciare Ascoli, Stefano lì sta bene. Il massimo sarebbe se Stefano riuscisse ad andare a giocare in A e L'Ascoli recuperasse dei soldi, visto che ha creduto in noi permettendo a Stefano di passare dalla C alla A.