Sassuolo, De Zerbi: “Dai miei con il Torino mi aspetto una partita di personalità e coraggio”

In conferenza stampa l’allenatore del Sassuolo ha parlato della sua squadra e della partita di domani con il Torino.
24.08.2019 13:30 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tuttosassuolocalcio.com
Roberto De Zerbi
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Roberto De Zerbi

"Partiamo dalla buona base dell'anno scorso – ha detto Roberto De Zerbi - e ci sono nuovi calciatori che giocheranno già da subito anche per gli infortuni di Magnanelli e Duncan. Voglio entusiasmo e umiltà pur sapendo che non possiamo competere alla pari con tutti, ma abbiamo giocatori di qualità e la voglia di andare un po' oltre quello che dice la carta. Fare gol è responsabilità di tutti, così come non prenderli e voglio che diventiamo più solidi anche quando non abbiamo la palla".

Sul centrocampo: "Ci sono giocatori di qualità, spero sia l'anno di Locatelli che può diventare un giocatore da top club. Mi aspetto tanto anche da Rogerio e Caputo che può giocare in un attacco a tre o seconda punta".

Sulla partita di domani: "Ho le idee chiare, mi aspetto una partita di personalità e coraggio, dobbiamo fare quello che è nelle nostre qualità, rispettando l'avversario, che ha già minuti nelle gambe e ha tutto per puntare alla Champions League, giovedì ha fatto una grande partita, ha avuto più possesso e più tiri in porta dell'avversario, non sarei sorpreso se ribaltasse il risultato al ritorno. Ha giocatori forti ed è un avversario da rispettare".

Sulla difesa: "Sarà difesa a 4 perché quella a 3 non l'abbiamo ancora provata e non è fattibile ad oggi".

Su Mazzarri: "E' preparatissimo, bravo, intelligente, allena da tanto. Io alleno da meno anni, la volontà mia è raggiungere il livello di allenatori come lui".

Sui rigoristi: "Il primo è Berardi, il secondo è Caputo, quindi Berardi non va via".