Reggina, Novellino: "Nessuna vendetta contro il Toro"

22.10.2009 20:10 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.tuttoreggina.com
Reggina, Novellino: "Nessuna vendetta contro il Toro"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Ecco il testo integrale della conferenza prepartita del mister Walter Novellino:

Mister come ha trascorso la settimana e come ha lavorato?
"La settimana è stata molto delicata. Al di là di questo ho lavorato col solito impegno e voglia di far bene. Io sono convinto che al di là del momento di difficoltà usciremo da questa situazione. Mi ritengo un allenatore forte e con la spalle larghe."

La vendetta è un piatto che va consumato freddo. Lei ha tanta fame di vendetta a Torino?
"Non parlerei di vendetta, a Torino sono cresciuto. Ho tanta fame di punti, questo sì. Io penso solo alla Reggina e ad ottenere un risultato importante per noi. La vendette non rientra nel mio modo di pensare".

Da sabato ad oggi su cosa ha dovuto maggiormente lavorare con i ragazzi?
"Ho dovuto lavorare soprattutto sulla testa, perchè onestamente siamo stati non brutti, ma ancora di più. Non ritengo che noi siamo questi, è chiaro che c'è molta delusione da parte di tutti. Ma io sono sicuro che da questa situazione ne esco solo con il lavoro. Basta pensare positivo. Io sono quello che in questo momento viene giudicato più di tutti, ma è giusto così. Ripeto. so come uscire da questa situazione: col lavoro, con la mia cattiveria. Conosco solo questi strumenti".

La serenità dell'ambiente in questa settimana.
"Si, ho detto prima che sto lavorando sulla testa. Francamente noi non siamo quelli visti contro l'Ancona, la Reggina non può perdere 3-0 con l'Ancona. Io ho molti nemici in questo momento. Per questo ho bisogno dei risultati, e questi si ottengono con la serenità. Vorrei dare un messaggio a tutti gli sportivi reggini: in questo momento bisogna fare la formica, mentre noi finora abbiamo fatto come la cicala."

Il Milan insegna che basta una scintilla per riaccendere l'entusiasmo.
"Si, ne parlavo proprio oggi. Come ho già detto, basta poco. Il lavoro alla fine paga. Io non ho vinto dalle altre parti per caso, ho vinto con il lavoro. E' chiaro che in questo momento ci sono parecchi "nasi storti", ma fa parte del mio lavoro, ed io vado avanti lo stesso".

Convocazioni e condizioni dei giocatori.
"Ne ho convocati 20. Valdez rimane fuori non per scelta tecnica, ma soltanto perchè ha un problema alla schiena. Escluso Carlos, la squadra sta bene".

Che squadra dobbiamo aspettarci?
"Io vorrei vedere una squadra con la mia voglia, la mia carica. Abbiamo due risultati a disposizione, andiamo a giocarcela,con l'atteggiamento del provinciale".

C'è da temere di più la sua squadra o qualche giocatore in particolare del Torino.
"Il Torino è una grossa squadra, è stata fatta con criterio. Ma anche il Toro sta avendo difficoltà. Io comunque voglio vedere come si comporta la mia squadra. Non credo nella fortuna o nella sfortuna. Bisogna pensare positivo, ad andare a Torino e fare risultato. Il resto sono chiacchiere. Forza e coraggio".