Qui Reggio, le paure di Cairo

14.04.2011 19:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Giovanni Cimino per tuttoreggina.com
Qui Reggio, le paure di Cairo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Le parole di Cairo, francamente, dal mio personale punto di vista, sembrano un grossissimo regalo alla Reggina. Cosa c'è di meglio per compattare un ambiente, che degli attacchi pretestuosi e francamente fuori luogo? Forse il patron granata avrà i suoi buoni motivi per criticare la Reggina, forse ha avuto "soffiate" di possibili lamentele del club presieduto da Lillo Foti.

Crediamo che ricompattare un ambiente e un gruppo che oggi sembra sfibrato e stanco dauna stagione sotto pressione, è molto pericoloso, anche per una formazione molto competitiva come il Torino. C'è da notare subito una cosa. I granata, nonostante le tre vittorie di fila, che di fatto li hanno prepotentemente rilanciati in classifica, facendo sbilanciare qualcuno a dire di poter raggiungere il primo posto, non hanno a dire il vero offerto un grande calcio. Hanno vinto nettamente ad Ascoli, ma con Grosseto e Albinoleffe hanno raggiunto la vittoria solo negli ultimi minuti.

Per linea editoriale, riteniamo corretto sottolineare, come nessuno all'interno della Reggina ha dato particolare peso agli episodi discussi di Reggina-Cittadella. Il tecnico Atzori, nel dopo gara, ha parlato esclusivamente della gara della sua squadra e delle ingenuità di Bonazzoli e Rizzo, espulsi nel dopo gara.

Occhio dunque Toro, sembra una Reggina colpita nel morale e nel fisico, ma l'assoluta emergenza può essere un'arma a doppio taglio per i granata. Chi ha detto che l'assenza di Bonazzoli può essere deleteria? Certo, è chiaro che gli altri cinque attaccanti in rosa hanno segnato tre gol insieme, ma è probabile che così i calabresi possano mettere in atto il gioco maggiormente utilizzato in questa ultima fase della stagione.

Sembra proprio un passo falso quello di Cairo, magari avrà ragione lui, ma lunedì se ne avrà la controprova. Reggina, il Toro ha paura di te!