Partenza tra alti e bassi per il Sassuolo

10.09.2010 09:42 di Marina Beccuti   vedi letture
Partenza tra alti e bassi per il Sassuolo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Il Sassuolo vanta una vittoria, un pareggio ed una sconfitta e ha quattro punti in classifica, tre più del Torino. Questi i risultati della squadra emiliana: Livorno-Sassuolo 0-4, Sassuolo-Grosseto 1-1, Portogruaro-Sassuolo 1-0. La squadra allenata dall'ex Arrigoni era partita subito col botto dei quattro gol segnati a Livorno, poi si era dovuta accontentare del pareggio casalingo contro il Grosseto per arrivare all'imprevista sconfitta a Portogruaro. Su questo il Sassuolo è in perfetto equilibrio con il Torino, entrambe hanno perso contro una neopromossa, il Torino, per ricordarlo, le aveva prese dal Varese in casa alla prima di campionato.

Gli emiliani rischiano di non recuperare l'attaccante Noselli e anche il difensore Polenghi, due pedine chiave della squadra, mentre Lerda potrà riavere i big, dal ritorno a tempo pieno di Bianchi, a quello dei nazionali Ogbonna e D'Ambrosio, che dovrebbero rendere la difesa più stabile. Tra gli uomini più pericolosi del Sassuolo c'è Martinetti, un ex che ha già punito il Toro l'anno scorso, ma è ancora incerta la sua presenza sabato. Il centrocampista Francesco Magnanelli è un altro di quelli che da solo può reggere l'intero centrocampo ed era uno degli obiettivi di Petrachi in estate, ma la società emiliana non l'ha lasciato partire.

La partita sulla carta dovrebbe essere equilibrata ma quest'anno si ha l'impressione che il Sassuolo sia più vulnerabile rispetto al miracolo dell'anno scorso, anche se è allenato da un allenatore serio e preparato. Il nome di Daniele Arrigoni porta sinistri ricordi alla mente dei tifosi granata. Infatti era partito nel luglio 2005 per il ritiro pre campionato con il Torino in A, ma poi fu congedato per il fallimento.Ora, dopo alcune avventure sfortunate, Arrigoni cerca di ritrovare la sua giusta dimensione con le ambizioni del Sassuolo.