LIVE - La conferenza stampa di Gattuso: "Nulla da dire sull'impegno della squadra"

28.04.2019 23:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Gennaro Gattuso
© foto di www.imagephotoagency.it
Gennaro Gattuso

L’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, in conferenza stampa ha commentato la sconfitta sul Torino. Ecco che cosa ha detto:

SU ERRORI E NERVOSISMO La squadra dopo il rigore si è innervosita. Abbiamo commesso un'ingenuità. Ho visto una squadra viva rispetto a mercoledì. La squadra ha dimostrato impegno e fatto ciò che avevo chiesto.

SUL RIGORE Con la tecnologia che c'è se ci hanno dato il rigore contro c'era. Siamo stati ingenui.

SULLA RICHIESTA DI AVERE PIU’ ANIMA Ripeto, la squadra ce l'ha messa tutta, si è impegnata, ha fatto quello che avevo chiesto e non posso dire nulla.

SUL LAVORARE PER EVITARE IL NERVOSISMO Stiamo vivendo un momento non positivo. Si pensa troppo e la testa è diventata troppo pesante anche da parte mia perché i risultati non arrivano. C'è poco entusiasmo, ma i ragazzi ce la stanno mettendo tutta. Alle volte ce l'andiamo a cercare

SUL RISCHIO ESONERO Chiedete alla società, io mi assumo le mie responsabilità.

SU CHI DELUDE In questo momento non bisogna fare i processi a nessuno. L'unico che va a processo è l'allenatore. I giocatori mi danno tutto ciò che hanno a disposizione e ogni responsabilità relativa ai risultati è solo colpa dell'allenatore.

SUL MANCATO SOSTEGNO DELLA SOCIETA' Sono anni che sono nel calcio e da tempo alleno. C'è rispetto reciproco e questo non manca. Se non arrivano i risultati è giusto che io sia sotto processo.

SUL POST DI SALVINI Ha detto bene lui. Vergogna. La vergogna me la prendo tutta io e gli auguro il meglio, di fare un grandissimo lavoro perché ne abbiamo bisogno..

SUL CREDERE NELLA CHAMPIONS Io devo credere nel vincere il maggior numero di partite possibili perché la fatica più grande è riuscire a dare continuità di risultati. Si deve pensare partita per partita e non guardare troppo in là.

SUL RIMETTERE LA SQUADRA IN CARREGGIATA Si deve partire dalla gara con il Torino, in modo da commettere il minor numero di errori possibili. Bisogna partire dalle cose positive che si sono viste in questa partita. Lavorando e credendo nei ragazzi che in questi mesi ci hanno dato soddisfazione.

SUL MANCATO ORGOGLIO Non penso sia un'analisi corretta. Il Torino prima del rigore non ha creato palle gol. Abbiamo colpito una traversa, giusto? Potete massacrare la squadra per quello che è successo mercoledì perché siamo stati inesistenti, ma con il Torino non mi è sembrato. Giocare contro i granata non è semplice. Siamo stati ingenui e l'abbiamo pagato a caro prezzo.

SULLA QUALITA'  MANCANTE Quando arrivavano i risultati l'analisi era differente. Oggi ci stanno gli errori. Ci facciamo male da soli, non siamo lucidi e pensiamo troppo.a ciò che potrebbe succedere e tante volte ci spacchiamo la testa da soli.

La conferenza è terminata